19 Settembre 2021, domenica
Home Italia Economia Facebook, Instagram, WhatsApp e Messenger insieme: il progetto di Zuckerberg

Facebook, Instagram, WhatsApp e Messenger insieme: il progetto di Zuckerberg

SAN FRANCISCO – Facebook, WhatsApp, Messenger e Instagraminsieme: il colosso social fondato da Mark Zuckerberg punta ad integrare le sue applicazioni di messaggistica, Messenger e WhatsApp, e l’app Instagram, molto popolare tra i più giovani. Una scelta dettata da motivi di business: tutte queste app crescono di più della piattaforma madre, Facebook, che tra pochi giorni compie 15 anni.

A svelare i dettagli del progetto, che dovrebbe andare in porto tra la fine del 2019 e l’inizio del 2020, è il New York Times, le cui fonti, anonime, sono quattro persone che lavorano all’integrazione.

Le quattro app, pur restando distinte sugli smartphone, dovrebbero unire business e utenti, generando dubbi sulla privacy visto l’incrocio di numeri di telefono e informazioni personali che ipoteticamente si svilupperebbe.Risultati immagini per zuckerberg

Altro obiettivo di Zuckerberg è far restare gli utenti in un unico recinto, tra social network e app, per sbaragliare la concorrenza di Apple e Google ma anche dei cinesi di WeChat.

Tra i punti importanti dell’integrazione, ci sarebbe anche l’estensione a tutte le app del sistema di crittografia ‘end to end’,attualmente in uso solo su WhatsApp, che segreta le conversazioni e le mette al riparo da intrusioni esterne.

“Vogliamo costruire le migliori esperienze di messaggistica possibili la gente vuole scambiarsi messaggi in modo veloce, semplice, affidabile e privato – commenta un portavoce di Facebook – Stiamo lavorando per portare la crittografia end-to-end ad altri nostri servizi di messaggistica e stiamo valutando come rendere più facile raggiungere amici e familiari attraverso i diversi network. Chiaramente, in una fase come questa in cui stiamo iniziando a definire tutti i dettagli per capire come rendere tutto questo possibile, sono ancora molte le discussioni e i confronti in atto”.

Facebook è stato lanciato il 4 febbraio 2004 e conta oltre 2 miliardi di utenti nel mondo ma l’affezione alla piattaforma si è affievolita dopo lo scandalo Cambridge Analytica e l’allontanamento dei più giovani in cerca di app nuove tra cui Instagram. Quest’ultima è stata acquistata da Facebook nel 2012 per 1 miliardo di dollari, ha raggiunto quota un miliardo di utenti e – secondo stime di Bloomberg – in cinque anni arriverà a quota 2 miliardi.

WhatsApp è stata invece acquisita da Mark Zuckerberg nel 2014 per 14 miliardi di dollari, ha sforato il tetto del miliardo e mezzo di utenti e si è lanciata in un servizio Business. Infine, Messenger è stata sviluppata ‘in casa’ e lanciata nel 2011.

Lo scorso settembre Kevin Systrom e Mike Krieger, co-fondatori di Instagram, hanno lasciato la società senza offrire spiegazioni sul motivo del loro addio. Anche Brian Acton e Jan Koum, fondatori di WhatsApp, hanno deciso di mollare. Il primo ha anche lanciato l’iniziativa #deletefacebookdopo il caso Cambridge Analytica.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Alitalia pubblica il bando per la cessione del marchio

Parte la gara per la cessione del brand Alitalia. La società in amministrazione straordinaria ha infatti pubblicato su diversi quotidiani l'invito agli...

Cos’è il contratto di locazione a canone libero ?

La tipologia contrattuale più usata per le locazioni ad uso abitativo è il contratto c.d. "a canone libero", così chiamato perché le parti...

Covid: continua a scendere l’indice Rt in calo anche i ricoveri e le terapie intensive

Continua a scendere, nel periodo 25 agosto - 7 settembre 2021, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici che è stato pari a...

Teano: cornice di un set cinematografico

Ottobre 2021 si concluderà la prima puntata della serie TV:  "To te conquest of Love", scritta e diretta da Cucciniello Michele.

Commenti recenti