31 Luglio 2021, sabato
Home News Radiazione dei veicoli documentata

Radiazione dei veicoli documentata

Dal 14 luglio chi vorrà cancellare un veicolo dai registri nazionali dovrà allegare anche una fotocopia della nuova carta di circolazione o un documento che attesti l’avvenuta immatricolazione all’estero. In alternativa, l’interessato potrà richiedere la radiazione allegando una bolla doganale o un documento di trasporto e sempre consegnando targa, libretto e certificato di proprietà. Attenzione, però, ai veicoli gravati da fermo, pignoramento, sequestro o ipoteca. In questo caso, infatti, servirà sempre il nulla osta formale del creditore o dell’autorità giudiziaria. Lo ha chiarito l’Aci con la circolare n. 4202 del 3 luglio 2014. L’art. 103 del Codice stradale stabilisce che l’interessato deve comunicare al Pra entro 60 giorni la definitiva esportazione del veicolo per ottenere la radiazione del mezzo dai pubblici registri automobilistici italiani. Per contrastare l’abuso dell’estero vestizione l’Aci ha diramato istruzioni ad hoc, previo parere del Ministero della giustizia. In particolare la pratica di cancellazione letteralmente può essere avviata solo dopo l’esportazione del veicolo. Da lunedì prossimo però, alla formalità di radiazione, «dovrà anche essere allegata la fotocopia della carta di circolazione estera o un documento equivalente. In alternativa l’interessato potrà esibire un documento di trasporto o una bolla doganale attestante l’avvenuta esportazione del mezzo» ha specificato la nota, «e sempre consegnando allo sportello tutti i documenti nazionali comprese le targhe del veicolo». Per quanto riguarda i mezzi sottoposti a ipoteche, sequestri o pignoramento la pratica sarà condizionata dal benestare del creditore. Diversamente per i vincoli di natura giudiziaria potrà essere allegato al fascicolo o il provvedimento di dissequestro o di revoca del pignoramento o il nulla osta dell’autorità giudiziaria all’esportazione del veicolo. Stessa considerazione riguarda il fermo sul quale si era già espresso in precedenza il Ministero delle finanze vietando la radiazione dei mezzi vincolati in tal senso.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Il fuoco non dà tregua alla Sardegna

Un nuovo incendio è divampato nell'Oristanese sui monti di Santu Lussurgiu, nella zona di Sa pedra lada, sotto la borgata montana di San...

Pil vola a +2,7% nel secondo trimestre, sale l’occupazione a giugno

Nel secondo trimestre del 2021 il Pil italiano, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato del 2,7% rispetto al trimestre precedente...

Giustizia: accordo in Cdm su riforma, c’è ok M5s

Via libera del Consiglio dei ministri alla proposta di mediazione sulla riforma del processo penale. A quanto si apprende, c'è il via...

Tokyo. Italia argento nella sciabola con Montano

Un finale che ormai sembra scritto: prima l'illusione, la finale e poi la grande delusione che guasta un po' il piacere della...

Commenti recenti