12 Aprile 2021, lunedì
Home News Mondiali, il pronostico degli esperti: la finale sarà Brasile-Argentina

Mondiali, il pronostico degli esperti: la finale sarà Brasile-Argentina

E’ cominciata l’ultima settimana dei Mondiali, tre grandi esperti fanno il pronostico sulla Coppa 2014: Alessandro Altobelli, campione del mondo nell’82 a Madrid; Ruggero Rizzitelli, ex nazionale, e Ottavio Bianchi, allenatore di Maradona a Napoli.

Alessandro Altobelli: “Ho sempre pensato che il Brasile giocando in casa abbia maggiori possibilità di vincere, ma la semifinale contro la Germania non è affatto facile. Nell’altra semifinale vedo l’Argentina leggermente in vantaggio rispetto all’ Olanda. Nel caso di una ipotetica finale Brasile-Argentina, credo che i padroni di casa possano avere la meglio. Ma ora come ora farei fatica ad indicare una vera favorita perché ci sono ancora le semifinali da giocare”.

Ruggero Rizzitelli: “Stasera sarà una bella battaglia: il Brasile gioca in casa, che non è un vantaggio da poco, ma senza Thiago Silva e Neymar sarà dura perché sono il pilastro della difesa e la stella offensiva. Dall’altra parte ci sarà una Germania molto affamata perché non vince un mondiale dal ’90 e ha collezionato tante sconfitte proprio nella fase decisiva. Quest’anno sto vedendo che sta venendo fuori alla grande e nel complesso credo che sia la più completa della competizione. Argentina-Olanda è tutta nei piedi di Messi, da una parte e di Robben d’altra. Nel caso del talento del Barcellona siamo dinanzi ad un vero e proprio rebus, perché adesso deve dimostrare di essere in grado di vincere anche con la nazionale. Per sua fortuna si è sbloccato anche Higuain che in avanti gli potrà dare una grande mano. L’Olanda, invece, ha un tridente di grande qualità grazie al quale è stata trascinata fin qui. Robben è stato devastante, ma anche Sneijder e Van Persie sono in forma. La mia finale sarà: Germania-Argenina e poi lì molto dipendera’ anche dalle condizioni nelle quali arriveranno le due squadre tenendo conto sopratutto di infortuni e squalifiche. La favorita, però, resta la Germania che può contare su grandi giocatori ed allo stesso tempo anche su un grande collettivo”.

Ottavio Bianchi: “Le assenze da una parte e la grande tradizione. Così definirei Brasile-Germania. Aggiungo anche che la pressione di giocare in casa può essere più o meno favorevole. La Germania ha dalla sua la solita forza del gruppo. Non puoi arrivare a giocare 4 semifinali consecutive se non hai nel tuo dna questa unione. Dall’altra parte c’è un Brasile che da sempre rappresenta “la squadra per eccellenza”, titolata e fatta di grandi campioni da esportazione, che però quest’anno mi è sembrata molto in fase calante. L’Argentina ha Messi, il miglior giocatore al mondo che dopo qualche difficoltà iniziale ha trovato anche grande compattezza. L’Olanda, invece, ha espresso un grande pragmatismo, intenso come volgila di fare risultati a tutti i costi e senza badare troppo al gioco. Difficile fare pronostici sulla finale e su chi può essere vincitore. Se arrivi ad una semifinale mondiale vuol dire che sei tra le migliori quattro del mondo”.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Giudicate Voi, domenica 11 aprile in onda la dodicesima puntata

Domenica 11 aprile in onda una nuova puntata di “Giudicate Voi” Giudicate voi è il talk show di approfondimento...

Tod’s: Della Valle chiama Chiara Ferragni in Cda

Il gruppo Tod's nomina Chiara Ferragni membro del Cda. Diego della Valle annuncia “la conoscenza di Chiara del mondo...

Morto il principe Filippo

Il principe Filippo d’Edimburgo 99enne consorte della regina Elisabetta, è morto dopo essere stato dimesso dall’ospedale a Londra a causa di una...

Europa League, la Roma trova tutto

Tutto in una sera: testa, cuore, gambe e una bella dose di fortuna. È la vittoria degli ultimi, dei giocatori derisi e...

Commenti recenti