13 Aprile 2021, martedì
Home Mondo Sarkozy incriminato per concussione

Sarkozy incriminato per concussione

Secondo una fonte giudiziaria dell’agenzia Afp l’ex presidente francese Nicolas Sarkozy è stato incriminato nella notte per corruzione, concussione e violazione del segreto processuale. Lo ha reso noto la procura nazionale per i reati finanziari che indaga sull’ex capo di stato. I magistrati hanno proceduto nello stesso senso anche per l’avvocato di Sarkozy, Thierry Herzog, e per il magistrato Gilbert Azibert. Nicolas Sarkozy, che molti davano nuovamente in corsa per l’Eliseo, era già stato incriminato in relazione al cosiddetto “affaire Bettencourt”, ma aveva poi beneficiato di un non luogo a procedere. Secondo la procura francese Nicolas Sarkozy, attraverso Thierry Herzog, avrebbe cercato di ottenere informazioni riservate su una decisione della Corte di Cassazione in merito all’affaire Bettencourt. In cambio avrebbe promesso al giudice  Gilbert Azibert un avanzamento di carriera. L’ex presidente della Repubblica francese, Nicolas Sarkozy, era stato interrogato ieri mattina dalla polizia e messo in stato di fermo.  Dal 26 febbraio, Sarkozy è al centro di un’inchiesta giudiziaria che si occupa di intercettazioni e violazione del segreto istruttorio. Sarkozy era arrivato stamane presso l’ufficio centrale di lotta contro la corruzione e le infrazioni finanziarie e fiscali della polizia giudiziaria di Nanterre per essere interrogato.  Le accuse contro di lui sono concussione e violazione del segreto istruttori . Il fermo era fino a ieri una misura inedita contro un ex inquilino dell’Eliseo. Gli inquirenti potevano trattenere Sarkozy per 24 ore, con la possibilità eventuale di estendere il fermo per un’altra giornata.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Calenda a Letta, primarie legittime ma le strade si separano

Enrico Letta segretario del Pd ha rilanciato le primarie per le elezioni amministrative "Le amministrative sono un banco...

No Tav, scontri in Val Susa

In Val Susa ( San Sidero)  nella notte ci sono state delle tensioni tra No Tav e forze dell’ordine per l’avvio dei...

Protesta “Io apro”: scontri e bombe carta a Roma

Centro blindato a Roma e tutte le zone ztl chiuse per evitare assembramenti durante la manifestazione non autorizzata davanti a Montecitorio.

Minneapolis: polizia uccide afroamericano

Daunte Wright un ragazzo afroamericano di 20 anni è stato ucciso dalla polizia al Brooklyn Center, Minneapolis. L’episodio ha...

Commenti recenti