15 Maggio 2021, sabato
Home Mondo Femminicidio: On. Bueno, gps elettronico per sicurezza delle donne

Femminicidio: On. Bueno, gps elettronico per sicurezza delle donne

images“L’inserimento del “bottone del panico” all’interno della legge recentemente approvata vuole sottolineare l’intenzione di introdurre questo dispositivo mobile tra le misure di prevenzione già previste contro il femminicidio.

Lo sostiene Renata Bueno annunciando una proposta di legge che ha presentato in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne che si celebra oggi in molte parti del mondo.

Nel presentare questa proposta di legge – ha spiegato la parlamentare italo-brasiliana – ho  pensato che l’utilizzazione dei dispositivi di allarme,  sul modello di un progetto già sperimentato nella città di Vitòria, in Brasile, il cosiddetto “bottone del panico”,  che ha già prodotto una diminuzione del 70 per cento delle violenze contro le donne, potrebbe costituire una misura integrativa e accessoria del provvedimento di ammonimento del questore all’autore del fatto. Si tratta praticamente di applicare un GPS di allarme che localizzi le vittime di maltrattamento familiare, di perversione sessuale, di lesioni personali o qualsiasi tipo di lesione prevista dal codice penale” – ha sottolineato la Bueno.

Il bottone del panico si devedistinguere dal braccialetto elettronico – precisa la deputata – perché mentre il primo viene fornito alle donne vittime di violenza proprio per tutelarle, il secondo viene applicato allo stalker, che può già aver ucciso qualche persona. E’ una sorta di “salvavita” che rappresenta una novità nell’ordinamento italiano. “Ritengo sia importante intervenire con concrete misure di protezione e prevenzione nei confronti delle donne che sempre più spesso subiscono violenza, abusate e umiliate tra il silenzio delle mura domestiche senza trovare il coraggio di denunciare.  Questo perchè il femminicidio – conclude Bueno- non è un fenomeno emergenziale, né un insieme di casi isolati, ma ha un profondo radicamento culturale nella società che dobbiamo eliminare”.

Trasmesso e pubblicato

Ufficio Stampa

On. Renata Bueno

 

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Più di 70 mila imprese rischiano di chiudere, quasi 20 mila al Sud

Sono a forte rischio di espulsione dal mercato 73.200 imprese italiane tra 5 e 499 addetti, il 15% del totale, di cui quasi...

COMUNICATO STAMPA

PREMIO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE PER LA POESIA E LA NARRATIVA“MARIA DICORATO” L’Associazione Pro(getto) Scena Edition ETS nasce con l’obiettivo...

Draghi:”Bisogna investire sulle donne e sulla possibilità di avere figli”

"Un'Italia senza figli è un'Italia che non crede e non progetta. È un'Italia destinata lentamente a invecchiare e scomparire.

Commenti recenti