1 Febbraio 2023, mercoledì
Home Arte & Spettacolo La “Via dei Presepi”: un posto da vedere in questo periodo

La “Via dei Presepi”: un posto da vedere in questo periodo

A cura di Ionela Polinciuc

Ma quanta voglia abbiamo di viaggiare ed essere finalmente spensierati durante questo Natale? Con i tempi che corrono credo che la libertà di muoversi sia la cosa più bella!
Le vacanze di Natale sono un momento perfetto per spostarsi e visitare nuovi posti, non per forza bisogna andare molto lontano per trovare l’atmosfera natalizia.
In Italia le città si accendono di luci ed offrono tanti eventi, per grandi e piccini: ci sono i Mercatini di Natale, la tradizione (specialmente al sud) dei presepi viventi e tanto altro.

Al riguardo, riportiamo integralmente il comunicato stampa che ci invita a visitare un posto davvero meraviglioso.

A passeggio lungo la “Via dei Presepi”
Nel centro storico alto tanti presepi artistici e artigianali allestiti per le festività. Da segnalare il presepe luminoso alla Pieve e “Una nuova vita”, che ha coinvolto più di 700 alunni dell’Istituto Comprensivo

Si possono vedere a qualsiasi ora, ma naturalmente è solo all’imbrunire che assumono contorni suggestivi, come si conviene del resto all’atmosfera del Natale.

Sono i piccoli e grandi capolavori della “Via dei Presepi”, disseminata lungo le vie principali del centro storico alto, che presenta anche quest’anno un’ampia gamma di presepi artistici e artigianali, assolutamente unici.

Dal Presepe di Luci, che circonda buona parte del “Parco Piovanelli” (ben visibile dalla strada sul retro della Pieve di Sant’Ippolito e Biagio) al presepe in legno ai piedi della Chiesa di San Lorenzo. Dai presepi in miniatura a quelli imponenti, con personaggi di oltre un metro; da quelli racchiusi dietro una grata a ai piccoli capolavori del “Corso argilla”, nella Loggia in Piazza del Popolo.

In Via Tilli, una sosta è quasi d’obbligo al presepe “Una nuova vita”, realizzato dai bambini delle scuole dell’infanzia e primaria di Castelfiorentino (oltre 700 gli alunni coinvolti), ispirato alla tecnica dell’artista Brunivo Buttarelli attraverso un progetto scolastico interdisciplinare che ha preso il via dopo la mostra diffusa dell’artista. Una “nuova vita” che non è solo quella del Bambino che nasce a Betlemme, ma anche “quella che permette a materiali inerti o scartati di trovare un nuovo valore d’uso in un’opera creativa”.

La via dei Presepi – che è promossa dall’Associazione “All’Ombra di Membrino” con il patrocinio del Comune – rimarrà aperta fino a domenica 8 gennaio.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Ci sono regole per il Ponteggio in cortile privato?

Con l’esistenza dei diversi incentivi per la casa, in molti probabilmente si saranno trovati a domandarsi quali sono le regole per un ponteggio posizionato...

Liti condominiali e riforma della mediazione, quali novità?

Il 30 giugno 2023 entreranno in vigore le modifiche relative alla mediazione civile. Le principali novità introdotte, dal d.lgs. 149/2022 al d.lgs. 28/2010, si estendono anche ai condomini....

Cos’è il mutuo chirografario?

Il mutuo chirografario è un finanziamento che non prevede garanzie immobiliari. È un contratto fiduciario garantito esclusivamente da un documento sottoscritto dal...

Permessi legge 104: Come funzionano?

Nel sancire la frazionabilità ad ore dei permessi legge 104, l'Istituto previdenziale ha anche chiarito quale algoritmo di calcolo deve essere utilizzato per quantificare...

Commenti recenti