1 Ottobre 2022, sabato
Home Italia Elezioni politiche 2022: Il Carroccio fa tappa a Scanzano Jonico per lanciare...

Elezioni politiche 2022: Il Carroccio fa tappa a Scanzano Jonico per lanciare la volata finale

A cura di Luigi Prillo

Sin dal 2018 il centrodestra trainato dalla Lega di Matteo Salvini ha vissuto un escalation  incessante che l’ha portata prima a prendersi il governo regionale e dopo ha conquistato con tenacia anche il capoluogo lucano con Guarente sindaco.

Così si presenta oggi alle elezioni con un programma ben delineato che racconta quello che è stato già fatto a livello nazionale dalla Lega nel governo gialloverde ha dimostrato con i fatti che è possibile applicare la Flat Taxper le partite Iva, ha fermato gli sbarchi e ha soprattutto modificato il sistema pensionistico italiano portato ad un miraggio dai prededcessori.

La Lega di Matteo Salvini ha deciso di elogiare il proprio volto premiando i territori, portando in lista per le elezioni persone competenti e fiere di essere lucani.

Entrando nel merito dopo anni bui una luce dal centrodestra è arrivata in Basilicata come una manna dal cielo, infatti il governo regionale lucano è riuscito a risanare la sanità al collasso riaprendo addirittura ospedali chiusi dal sistema della sinistra e tentando di accellerare le liste di attesa sburocratizzando l’intero settore, con queste parole ieri in piazza Gramsci a Scanzano Jonico l’assessore regionale alla sanità Francesco Fanelli ha raccontato una dura verità da digerire per il popolo regionale. 

Mentre, durante il suo confronto con il popolo lucanoilcandidato Pasquale Carriello ha raccontato la sua idea di di fare politica nella propria regione, di sostenere i giovani creando lavoro, dando anche un opportunità ai comuni che vivono un esodo incredibile e di aiutare al massimo  i cittadini con i fatti che dimostrano la coerenza e con l’approvazioni di leggi come il famoso “GAS GRATIS” ai cittadini lucani residenti in Basilicata grazie alla revisione dei contratti sugli extraprofitti fatta con Eni e Shell.

Tra i presenti poi ha parlato il senatore uscente e candidato di punta del Carroccio in Basilicata Pasquale Pepe che ha mostrato il lato vero della crisi di governo che ha portato alla rottura con Mario Draghiperché per ideologia è stato messo in dubbio il governo Draghi dal Movimento 5 Stelle per un termovalorizzatore a Roma, assurdo è per una maggioranza che era ritenuta responsabile come l’irresponsabilità di una parte della politica abbia chiuso definitivamente un governo in un periodo cosi delicato per le sorti della nazione, il senatore ha raccontato la loro idea di Basilicata, fatta di infrastrutture, dell’aereoporto, di sanità e di lavoro, una visione diversa che dalla Flat tax potrà beneficiare di nuova linfa lavorativa e che con quota 41 avrebbe il sigillo finale verso una svolta epocale per le produzioni e le eccellenze territoriali.

Insomma la Lega c’è in Basilicata e mostra le unghieportando con se i pezzi pregiati su ogni palco, il centrodestra si dice pronto a governare, ora la parola spetta agli elettori, dal 26 Settembre potrebbe cambiare l’aria verso un futuro diverso fatto di idee e concetti che ad oggi sembravano pura utopia.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Consigli e pronostici sulle partite di Serie A

A cura di Francescogaetano Della Corte NAPOLI –TORINO =1 Il Napoli che viene da 5 vittorie...

Coldiretti Calabria: bollette alle stelle, famiglie e imprese in una morsa. Non c’è liquidità

Coldiretti Calabria: bollette alle stelle, famiglie e imprese in una morsa. Non c’è liquidità. Aceto: subito moratoria sui debiti,...

Listeria nei wurstel: ritirati i lotti contaminati dopo 66 ricoveri e 6 morti sospette

A cura di Ionela Polinciuc Un pericoloso focolaio di listeriosi, malattia infettiva provocata dal batterio Listeria monocytogenes, ha colpito...

Uragano Ian colpisce la Florida. Ingenti i danni. Morte 17 persone

A cura di Luigi Rubino Un uragano di vaste proporzioni ha colpito nelle scorse ore la Florida. 

Commenti recenti