8 Agosto 2022, lunedì
Home L'Opinione Giudice Angelo Turco: '' Il consultorio che propone Auge, è la...

Giudice Angelo Turco: ” Il consultorio che propone Auge, è la boccata d’aria che tutti noi aspettavamo”

A cura di Ionela Polinciuc

Il rapporto fra criminalità e condizioni economiche costituisce uno dei temi classici della Criminologia. L’ipotesi di partenza è, infatti, che la povertà costituisce un potente stimolo alla commissione dei reati. La povertà nel nostro Paese, sta diventando preoccupante.Napoli: Giovedì 9 giugno 2022 un evento di elevata importanza. In Italia, a causa della Pandemia e successivamente la guerra ha messo in ginocchio il nostro BelPaese. Il numero dei poveri, sempre più in aumento, i casi di suicidio e violenza domestica crescono in maniera spropositata. Per contrastare questo fenomeno, l’Accademia Auge ha presentato un progetto di sostegno da attuare con i comuni italiani.Presso l’area meeting dell’hotel Ramada di Napoli, giovedì 9 giugno ore 17.00 l’Accademia Auge è tornata a sorprendere. Dopo aver ricevuto quest’anno a Le Fonti Award, il più importante premio italiano per il settore economico, finanziario e legale, prosegue il percorso dettato dal suo rettore Prof. Avv. Giuseppe Catapano, promuovendo un consultorio legale gratuito nei comuni italiani.All’evento hanno partecipato figure importanti, tra cui il giudice Angelo Turco.

”La situazione economica attuale, ha creato una grande povertà, anche per chi aveva una certa sicurezza. Chiudere le attività per due anni, le attività più importanti e ricordiamo che la Campania vive molto di ristorazione, turismo è stato un’errore immenso. Le amministrazioni, non hanno saputo cogliere la gravità del problema. Certamente, una malattia, un virus, non si combatte chiudendo le attività, chiudendo il commercio” dichiara il Giudice Turco.Il consultorio che propone l’Accademia Auge, senza ombra di dubbio potrebbe essere la boccata d’aria che tutti noi aspettiamo per contrastare la povertà.” Io faccio parte di questo progetto che ho sposato quando il Professore Catapano mi ha fatto presente. Questa amministrazione che da un lato hanno distrutto l’economia, quindi, hanno distrutto persone, non sono stati altrettanto capaci poi di riabilitare, di riportarle in un aiuto. Tanti ristoranti chiusi e mai più riaperti perché non tutti avevano la possibilità di recupero. Le spese si continuavano ad aggravare. Non c’è stato un blocco della tassazione, è andata avanti. Quindi, persone che potevano stare bene, oggi sono i nuovi poveri. ”Insieme al prof. Catapano, che ha lanciato questo progetto di sostegno, abbiamo fatto una proposta a tutti i comuni d’Italia , ma in particolare quelle della Campania. Il comune metterà a disposizione il locale, noi ci mettiamo a disposizione per dare un aiuto, un’assistenza a quelle persone che oggi come oggi hanno bisogno e si trovano in difficoltà. Quindi, noi mettiamo a disposizione una serie di professionisti, avvocati, magistrati, giudici, medici, psicologici e così via per dare un sostegno a quelle persone che sono cadute non per colpa loro ma per la situazione che abbiamo dovuto subire in questi ultimi due anni”- aggiunge il Giudice Turco.La situazione socio-economica in cui si trova il nostro Paese è fonte di preoccupazione crescente, è chiaro che una serie di problemi di carattere strutturale conosciuti da tempo, a lungo sottovalutati, sono da affrontare in modo indifferibile. Se non s’interviene efficacemente sul sovraindebitamento di famiglie e imprese, cadute per la prima volta a causa della pandemia nella condizione di debitori insolventi, si amplificheranno le già drammatiche condizioni per il ricorso all’usura e l’accesso della criminalità organizzata nei tessuti economici e sociali. 

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Oroscopo lunedì 8 agosto 2022

                                   

Oroscopo domenica 7 agosto 2022

                      Ariete (21 marzo-19 aprile)

Oroscopo sabato 6 agosto 2022

                  A CURA DI TELEBLULANOTTE Ariete (21 marzo-19 aprile)

Soverato, “picchiata perché ho chiesto di essere pagata”.

Ha chiesto di essere retribuita per il lavoro prestato come lavapiatti, ma ha ricevuto una vera e propria aggressione fisica con schiaffi...

Commenti recenti