30 Giugno 2022, giovedì
Home L'Opinione Irene Torriani: ''Ho scelto di diventare insegnante nel settore Nails per fare...

Irene Torriani: ”Ho scelto di diventare insegnante nel settore Nails per fare la differenza”

A cura di Ionela Polinciuc

Il detto secondo il quale la bellezza è superficiale, non è altro che un detto superficiale.L’altro giorno, mentre mi gustavo il mio caffè mattutino e leggevo alcune email arrivate in redazione, mi sono imbattuta in un articolo molto particolare, un racconto straziante di una ragazza che chiedeva aiuto per riuscire a interrompere un disturbo fin troppo diffuso: l’onicofagia, altrimenti detta “mangiarsi le unghie”.La cura delle unghie è importante per avere mani sempre impeccabili, questo si sa, purtroppo però viene sottovalutata e nascosta sotto il tappeto, ossia coperta da strati di smalto.Avere cura delle unghie non significa (solo) essere una cultrice della nail art: bisogna partire dalla base, preoccupandosi innanzitutto di quello che sta sotto, ossia l’unghia vera e propria, non trovate giusto?Ebbene, ho intervistato Irene Torriani, per avere un parere al riguardo.
Irene Lei, come si è approdata alle unghie e cosa Le piace del suo lavoro? Il mondo del beauty è piuttosto ampio, come mai ha scelto il settore della nail art?

Ho sempre avuto una passione per il settore estetico di nicchia: Nails e Make-Up.Trasmettere la mia passione alle mie allieve e vederle crescere giorno dopo giorno mi riempie il cuore di gioia.Ho scelto di diventare insegnante nel settore Nails per fare la differenza.Questo settore ha bisogno di insegnanti responsabili, qualificate, e piene di passione! È un settore in costante crescita ed espansione che ci consente di rendere felici e sorridenti chi ci sta di fronte, ma è fondamentale non solo saper insegnare le tecniche giuste per realizzare strutture e  Nail Art armoniose, ma anche sapere come insegnare a farlo in totale igiene e sicurezza! 

Noi donne quando ci facciamo la manicure da sole abbiamo sempre poco tempo e la problematica più comune è quella di come farsi asciugare bene e in fretta lo smalto. Ci riveli un trucco infallibile?
Per quanto riguarda trucchi infallibili per far asciugare in fretta lo smalto, ahimè non ce ne sono: la raccomandazione che mi sento di dare a chi desidera pitturarsi le unghie (fai da te) con lo smalto tradizionale che asciuga all’aria è di non utilizzare aria calda per accelerare l’asciugatura, ma aria fredda (possibilmente in aspirazione è non in ventilazione), in quanto l’aria calda soffiata non contribuisce alla giusta evaporazione dei solventi contenuti negli smalti tradizionali. Un altro trucco è quello di tenere sotto il rubinetto di acqua corrente, (ovviamente fredda tendente al molto freddo) le unghie appena dopo averle smaltate.Sempre per lo stesso principio, il freddo dell’acqua favorisce l’indurimento e l’essiccazione.Però sono rimedi molto casalinghi… Si dice che “le donne sono impotenti finché lo smalto sulle unghie non si è asciugato”… Diciamo che il moderno settore Nails ci viene in aiuto e, se non si pratica il fai da te, ma ci si rivolge a centri e professionisti del settore che hanno ricevuto la corretta formazione di Onicotecniche non improvvisandosi con metodi casalinghi, si possono trovare prodotti che, per riprendere il detto sopra citato, ci consentono di non essere impotenti nemmeno in tale occasione!

Bello avere le unghie lunghe, forti e ben modellate, ma non sempre è facile! In commercio ci sono tanti smalti rinforzanti, tu ci consigli qualche prodotto particolarmente efficace oppure puoi rivelarci qualche rimedio naturale per rafforzare unghie deboli?
Per quanto riguarda avere unghie lunghe forti e ben modellate l’argomento è molto controverso. Sfatiamo intanto la definizione di smalti rinforzanti: insegno sempre alle mie allieve che le unghie subiscono un processo che si chiama imbibizione!
Termine sconosciuto ai più che sta ad indicare l’assorbimento di un liquido da parte di un solido senza che si verifichi alcuna reazione chimica, perciò senza che vi siano rapporti ponderali costanti tra la massa del liquido assorbito e quella del corpo.
In parole povere la nostra lamina ungueale, se costantemente scoperta, assorbe qualsivoglia tipo di liquido con cui viene in contatto, acqua, detergenti, detersivi eccetera eccetera.
Poi il tutto evapora, per poi poco dopo essere di nuovo costretta ad assorbire nuovamente liquidi al minimo lavaggio delle mani o qualsivoglia altra gestualità quotidiana che le porti a contatto con liquidi.
Questa continua alternanza tra assorbimento ed evaporazione fa sì che la lamina ungueale si indebolisca fino a sfaldarsi. 
Ed ecco che qui intervengono i cosiddetti “smalti rinforzanti“. 
Non sono rinforzanti in quanto tali, semplicemente ricoprono la lamina ungueale creando un film protettivo che evita qualsivoglia assorbimento.
Il consiglio che infatti spesso do è di tenere le unghie ricoperte costantemente con uno smalto trasparente (per quanto riguarda il metodo casalingo fai da te) oppure di rivolgersi a una vera professionista del settore per effettuare una qualsivoglia ricopertura dell’unghia naturale in totale sicurezza.

Forma quadrata, tonda, a mandorla…come si sceglie la propria forma ideale che valorizzi la mano?
Per quanto riguarda la forma in ogni corso c’è sempre una lezione dedicata a questo! Generalmente le forme tondeggianti (ovale classico, ovale moderno, mandorla) donano a quasi tutte le tipologie di mani e di letti ungueali.Per quanto riguarda la forma Square (quadrata) esiste la classica Square americana che ha gli angoli molto secchi e pungenti, ed esiste la Squoval che invece ha gli angoli leggermente smussati ed arrotondati.Purtroppo queste ultime due forme non donano a tutte le tipologie di mani oltre a non essere molto di moda in questo momento.Donano solo a quelle tipologie di mani che hanno dita lunghe e affusolate con un letto ungueale dai valli laterali paralleli, perfettamente paralleli!Se parliamo del settore Nails poi esistono altre svariate forme che possono essere estreme, da gara, alternative.È davvero un meraviglioso mondo infinito!

La pelle delle mani è soggetta come quella del viso ad invecchiamento. Oltre ad una crema idratante quotidiana ci puoi consigliare qualche trattamento di bellezza per le nostre mani?
Per quanto riguarda i trattamenti di bellezza per le mani, mi sento di raccomandare tutti quei prodotti totalmente naturali (ultimamente, per fortuna, c’è un ulteriore sviluppo di categorie di professionisti che creano candele e oli da massaggio commestibili con prodotti totalmente Bío, totalmente naturali) possibilmente con ingredienti i quali sono conosciuti per le loro capacità cicatriziali, di rinnovamento epiteliale, quali per indicarne solo alcuni, rosa mosqueta, cera di soia, olio di argan, olio di avocado, olio o burro di cocco, burro di karitè eccetera eccetera… che vanno a nutrire anche le cuticole e la zona matrice ungueale!

Quali sono i colori di smalto che ti chiedono di più le tue clienti? 
Generalmente insegno alle mie allieve di prendersi il tempo di conoscere benissimo le loro clienti, i loro gusti, le loro abitudini e il loro stile di vita e di  decidere il colore in base a tutti questi fattori! Ci possono essere mode del momento che influenzano le scelte, ma prima delle mode ci deve essere sempre il gusto personale della persona che abbiamo davanti unita a una valutazione di armocromia da parte nostra sulla base della loro carnagione e della loro personalità!  Da lì partiranno i nostri suggerimenti e le valutazioni delle scelte! Le clienti che avremo davanti si fideranno della nostra abile capacità di valutazione sapendo che abbiamo una formazione tale da lasciarle sempre super soddisfatte! 

Cosa andrà di moda questa estate?
Per quanto riguarda i colori di tendenza in questa stagione la moda finalmente ci propone colore! La moda quest’anno decide di abbinare i colori complementari fra loro: le tonalità di arancio con le tonalità di blu, le tonalità di rosa con le tonalità di verde, le tonalità di viola con le tonalità di giallo. Le gradazioni sono variabili, l’intensità di colori idem, possono essere più o meno pastello così come possono essere neon.L’importante è mixare insieme i due colori complementari, attenzione: non mescolandoli fra loro ma semplicemente abbinandoli separatamente! Un intramontabile tendenza è il baby-boomer in tutte le sue sfumature e colori e che è andato ad eclissare momentaneamente la tanto adorata French! 

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Fabio Turin – Buona Vita Social Club ” I libri sono un nutrimento, una chiave per la libertà interiore”

A cura di Ionela Polinciuc Essere uno scrittore esordiente è sempre difficile, la tua opera, per la quale hai...

Berrettini è stato un eroe o un campione troppo prudente?

Per qualcuno è “un eroe”, un generoso altruista come pochi al mondo. Per altri un tennista che ha avuto paura di rischiare...

Tensione nel governo, Draghi rientra a Roma: oggi Cdm sulle bollette

Il presidente del Consiglio Mario Draghi lascia in anticipo il vertice Nato di Madrid e rientra a Roma con un giorno di...

Superbonus 110%, al via indagine su cessione crediti banche

Da Commissione parlamentare di inchiesta un questionario per verificare l’operatività del sistema bancario. L'Ufficio di presidenza della Commissione parlamentare...

Commenti recenti