30 Giugno 2022, giovedì
Home L'Opinione Massimiliano Marani: ''Se sai, fai… Se non sai, ricerca…''

Massimiliano Marani: ”Se sai, fai… Se non sai, ricerca…”

A cura di Ionela Polinciuc
Effettivamente, le tecnologie informatiche sono ormai parte integrante del nostro quotidiano. Integrante e fondamentale… ve lo immaginate un mondo senza computer? Niente più comunicazioni in tempo reale, lavoro d’ufficio, grafiche, film in streaming, videogiochi e chi più ne ha più ne metta. Siamo, a tutti gli effetti, dipendenti dall’informatica. Le nuove generazioni vengono, non a caso, indicate come “nativi digitali”.Abbiamo intervistato Massimiliano Marani, insegnante in una scuola secondaria di primo grado, appassionato di tutto ciò che si muove con l’energia elettrica, ma non solo.” Quando ero piccolo (e le norme di sicurezza erano un po’ più approssimative di adesso) passavo gran parte del mio pomeriggio nel garage di mio padre, impossessandomi dei suoi attrezzi e strumenti. In più occasioni i miei esperimenti hanno dato esiti “inaspettati”, e, lo confesso ora con un sorriso, a volte mi domando se il mio angelo custode non abbia desiderato cambiare cliente…” afferma Massimiliano.
Massimiliano, cos’è Maramak3r?
Maramak3r è lo pseudonimo che mi sono dato per farmi conoscere in rete e deriva dalla fusione di marani (il mio cognome) e maker (pur non piacendomi gli inglesismi, fa riconoscere la categoria a cui faccio riferimento).
Cosa offrono i laboratori di maramak3r?
I laboratori di maramak3r offrono la possibilità di ampliare le conoscenze nel campo tecnologico- scientifico con un approccio ludico e leggero che si addice alla stagione estiva. Spesso i centri estivi rivolgono la propria attenzione alla fascia di età dei bambini più piccoli trascurando i ragazzi.
Come si svolge lo studio?
Così, ho pensato di riempire questo spazio ideando dei percorsi formativi e divertenti nello stesso tempo che diano sia la possibilità di trascorrere alcune ore appassionandosi alle materie scientifiche in un’ottica creativa. Inoltre, se necessario, offro un punto di riferimento a quei ragazzi che hanno debiti scolastici da riparare. Mi vedo come un tutor che, nonostante sia nel periodo vacanziero (o quasi), non vuole perdere il contatto con le menti curiose delle nuove generazioni.La scelta di lavorare con gruppi poco numerosi, mi permette di declinare le proposte didattiche tenendo conto dei diversi stili di apprendimento; prediligendo le attività in presenza, non ho mai escluso la possibilità di raggiungere i miei discenti attraverso altri canali di comunicazione come  webinar, incontri online o eventi a tema (Arduino day). Ha qualche messaggio da mandare ai nostri lettori appassionati di informatica?
Se sai, fai… Se non sai, ricerca… la motivazione che alimenta la mia innata curiosità parte da queste poche parole ed è un invito che rivolgo a tutte le persone, grandi e piccole, che non vogliono invecchiare.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Berrettini è stato un eroe o un campione troppo prudente?

Per qualcuno è “un eroe”, un generoso altruista come pochi al mondo. Per altri un tennista che ha avuto paura di rischiare...

Tensione nel governo, Draghi rientra a Roma: oggi Cdm sulle bollette

Il presidente del Consiglio Mario Draghi lascia in anticipo il vertice Nato di Madrid e rientra a Roma con un giorno di...

Superbonus 110%, al via indagine su cessione crediti banche

Da Commissione parlamentare di inchiesta un questionario per verificare l’operatività del sistema bancario. L'Ufficio di presidenza della Commissione parlamentare...

Covid Italia, in 7 giorni +50% contagi

Il report Gimbe: aumentano anche ricoveri, intensive e morti. Continuano a salire i nuovi contagi da Covid-19 in Italia,...

Commenti recenti