30 Giugno 2022, giovedì
Home Arte & Spettacolo Presentata la 70esima edizione del “Ravello Festival”

Presentata la 70esima edizione del “Ravello Festival”

a cura di Luigi Rubino

Saranno ancora una volta la musica e il paesaggio a caratterizzare la 70esima  edizione del “Ravello Festival” che si svolgerà, a partire dall’8 luglio fino al 3 settembre 2022, nei splendidi giardini di Villa Rufolo, sulla costiera amalfitana.

L’edizione di quest’anno del festival è stata presentata in una conferenza stampa  che si è tenuta nel Palazzo della Regione Campania, in via Santa Lucia, a Napoli.

All’incontro con i giornalisti presenti: Dino Falconi, presidente della Fondazione Ravello, Michele Strianese, presidente della Provincia di Salerno, Alessio Vlad, direttore artistico del “Ravello Festival” Paolo Vuillevimier, sindaco di Ravello e il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

La 70esima edizione si preannuncia più ricca ed interessante rispetto a quelle numerose del passato.  Il Festival, ispirato al compositore e musicista Richard Wagner, intende garantire non solo il ritorno di immagine culturale per la città di Ravello, ma anche rilanciare lo spettacolo e il turismo campano, quasi a 360 gradi.

Il programma artistico proporrà infatti eventi di respiro internazionale con grandi orchestre e direttori d’orchestra. Dicianove gli  appuntamenti, a partire dal prossimo luglio e per circa due mesi nel bellissimo e caratteristico paesaggio, a strapiombo sul mare. Tra questi, undici saranno i concerti sinfonici e 2 i concerti jazz in prima assoluta. Cinque i concerti di musica da camera. Uno il recital pianistico.

Nel concerto inaugurale, come avvenne 70 anni fa, a salire sul palco sarà l’orchestra del Teatro del San Carlo di Napoli, diretta da Yuraj Valenha che eseguirà il programma wagneriano di quel 18 giugno 1953, anno del primo festival, riportando così nella storia il giardino di Villa Rufolo.

Il 16 luglio ritornerà poi nella cittadina salernitana, dopo 24 anni, l’orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e l’esibizione del maestro giapponese Myung When Chung, seguito dal doppio appuntamento con l’orchestra Giovanile Luigi Cerubini, diretta dal maestro Riccardo Muti che si esibirà all’Auditorium Oscar Niemeyer il 26 luglio.

Altro appuntamento sarà con  il  jazz del 17 luglio con le star internazionali De Dee Bridgewater e Tony Momrelle affiancati da Walter Rice.

Il 24 luglio spazio invece a Wynton Marsalis insieme a Stefano De Battista, Dado Moroni,  Carlos Henriquez e Francesco Ciniglio.

A completare il cartellone cinque appuntamenti di musica da camera e il recital del più grande pianista in attività. Daniil Trifonov.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Fabio Turin – Buona Vita Social Club ” I libri sono un nutrimento, una chiave per la libertà interiore”

A cura di Ionela Polinciuc Essere uno scrittore esordiente è sempre difficile, la tua opera, per la quale hai...

Berrettini è stato un eroe o un campione troppo prudente?

Per qualcuno è “un eroe”, un generoso altruista come pochi al mondo. Per altri un tennista che ha avuto paura di rischiare...

Tensione nel governo, Draghi rientra a Roma: oggi Cdm sulle bollette

Il presidente del Consiglio Mario Draghi lascia in anticipo il vertice Nato di Madrid e rientra a Roma con un giorno di...

Superbonus 110%, al via indagine su cessione crediti banche

Da Commissione parlamentare di inchiesta un questionario per verificare l’operatività del sistema bancario. L'Ufficio di presidenza della Commissione parlamentare...

Commenti recenti