4 Dicembre 2022, domenica
Home L'Opinione Giudice Angelo Turco: '' La verità finalmente esce fuori''

Giudice Angelo Turco: ” La verità finalmente esce fuori”

A cura di Ionela Polinciuc

Le conseguenze del caos vaccini continuano. Potrebbe essere realistico perseguire un obiettivo di diminuzione del tasso di infezione attraverso la continua rivaccinazione? Abbiamo intervistato il Giudice Angelo Turco.
Giudice parlando dello stato di emergenza sanitaria quando iniziò la pandemia, di quale costituzionalità stiamo parlando?
Stiamo parlando di un provvedimento che non è mai stato inserito né previsto nella nostra costituzione, non è stato mai votato. Nei Governi precedenti, fino ad oggi in materia sanitaria è un decreto di emergenza che è stato creato in maniera molto arbitraria e del tutto illegittima per consentire una gestione soprattutto al livello politico di questa situazione, dove c’è stata una interferenza ed una gestione dittatoriale di tutta la situazione in quale siamo stati precipitati. Certamente, seppure fosse stato un virus letale, non era questo il metodo per poter affrontare un’emergenza sanitaria.Innanzitutto, non c’era la necessità di questo decreto, perché la nostra costituzione non lo prevede quindi, un’atto arbitrale che non aveva nessuna logica. Poi, è stata sottratta alla medicina, la competenza e la gestione di una eventuale pandemia. La politica non c’entra niente in questo. Il Governo, si è assunto un compito, attraverso una presidenza, quindi un comitato tra l’altro fittizio di componenti della cui qualità non si è mai saputo nulla. è la Medicina che deve intervenire con le giuste modalità per affrontare un virus. 

Quindi, secondo Lei, i vaccini sono farmaci sperimentali?
Oramai siamo arrivati a questo. Già inizialmente c’era il dubbio su come questi farmaci potessero essere stati creati in così poco tempo. Mai si è visto nella storia della medicina che se ci fosse un virus particolare si poteva creare un farmaco che si riteneva idoneo a contrastarlo in 4 mesi. Per creare un vaccino, ci vogliono decine d’anni, per poter combattere quel tipo di malattia. I vaccini, possono essere fatti contro malattie stabili. I virus influenzali, ( perché il covid 19 è un coronavirus, come tutti i virus influenzali stagionali) quindi, è impossibile creare un vaccino, perché il virus muta. Le varianti ci sono sempre state, il virus varia per la sua natura. 

Parlando della proroga dello stato di emergenza, quanto può durare? è legittima?
Stiamo parlando sempre di atti incostituzionali, atti arbitrari. Se è arbitrare il decreto di emergenza, figuriamoci le proroghe. Se anche volessimo considerare che un decreto di emergenza fosse legittimo, (facciamo una premessa), non poteva superare 360 giorni. I decreti di emergenza che si emettono in tempi di guerra, possono durare massimo 6 mesi e possono essere prorogati una sola volta di altri 6 mesi. Questo per la costituzione, per l’articolo 78 che superati i 360 giorni, si considera colpo di stato. Quindi, noi oggi siamo in pieno colpo di stato , un attacco alla democrazia, una dittatura.

Parlando anche dell’obbligo vaccinale, viola l’articolo 32 della costituzione, ci sono state denunce da parte di varie associazioni?
Assolutamente si. Inoltre, ci sono state tante denunce. Innanzitutto, noi noi ci troviamo in presenza di nessun vaccino. Non sappiamo neanche se sono farmaci, perché non hanno eseguito la fase di sperimentazione. Le denunce riguardano la falsità su quale venivano obbligati i vaccini, analisi dei tamponi. Si è parlato a lungo che il tampone non è diagnostico, non evidenzia che tipo di virus puoi avere in quel momento che tra l’altro ci sono persone che non hanno sintomi. L’organizzazione mondiale della sanità ha detto più di una volta che i tamponi sono inutili nelle persone sane. Hanno travalicato i concetti di positivo, hanno travalicato i concetti di asintomatico facendoli diventare persone malate. Cosa che assolutamente non è vero. C’è stata questa invasione di terrorismo sanitario. La verità è che le denunce sono state fatte dal prof. Scoglio, Dott.Mariano Amici, prof. Giuseppe Reda, ingegnere biomolecolare che ha esposto più di 60 denunce in 60 procure contro questo falso uso di tamponi per poter determinare queste obbligatorietà. poi ci sono state altre querele per quanto riguarda la posizione  della modalità di inoculazione di un siero che non è mai stato sperimentato. Le altre, le più gravi, le prime che adesso stanno ottenendo i primi risultati, sono le indagini che si sono finalmente aperte.  Indagato Conte per le nostre restrizioni che si sono convertite in sequestro di persona.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Oroscopo per oggi domenica 4 dicembre 2022

Ariete (21 marzo-19 aprile) I nativi del segno zodiacale dei Pesci sono forti e laboriosi. Le stelle dicono che...

Un villaggio per le feste natalizie stile hollywoodiano

A cura di Luigi Rubino ed Antonio Formisano “Christmas Village” alla Mostra d’Oltremare.  Un villaggio per le feste natalizie  stile hollywoodiano

Mondiali di calcio. Quante sorprese. Ed oggi partono gli ottavi di finale

Luigi Rubino ed Antonio Formisano Completata la fase a gironi dei Mondiali di calcio in Qatar, subito partono gli...

Maltrattamenti agli anziani, una piaga invisibile

A cura di: Di Mambro Dolores, Docente e Pedagogista Abbandono, negligenza, dispetti, truffe finanziarie, maltrattamenti fisici e psicologici a...

Commenti recenti