22 Maggio 2022, domenica
Home News L’Università Popolare di Milano inventa una nuova moneta “etica”

L’Università Popolare di Milano inventa una nuova moneta “etica”

L’università Popolare degli studi di Milano delibera un’importante borsa di studio di 400.000 € per aiutare le persone a ripartire dopo questo periodo difficile, rendendo gratuito il corso Alta Formazione “Comunicazione con Carisma”, tenuto dal prof. Golia V. Pezzulla.

Si è tenuta il 10 marzo presso l’Università Popolare degli Studi di Milano, la ceri- monia della consegna diplomi per i discenti che hanno partecipato e superato l’esame del corso di Alta Formazione Universitaria “Comunica con Carisma”.
Il corso “Comunica con Carisma” è tenuto dal prof. Golia V. Pezzulla, professore nelle materie a indirizzo Comunicazione nelle facoltà di competenza delle Scienze Sociologiche e Psicologiche. Esperto in Comunicazione, Carisma e Leadership, Pezzulla è l’ideatore del metodo “Sistema Quoziente Carisma”, che aiuta le perso- ne ad avere una maggiore influenza e presenza, sia in ambito professionale che in quello privato.
Lo scopo del corso è stato quello di insegnare allo studente a padroneggiare l’arte della Comunicazione Carismatica e ad aumentare la propria autorevolezza, credibi- lità e presenza, per influenzare, persuadere e ispirare gli altri.
Il percorso si compone di 3 moduli (Linguaggio Segreto del Corpo, Psicologia del Carisma e Comunicazione Efficace) per un totale di 12 lezioni.
Il Senato Accademico dell’università congiuntamente al direttivo ha deliberato nel- l’anno 21/22 con prot. 055 all’unanimità di devolvere questo corso erogando fondi di valore per quasi 400.000 euro. Si sono iscritti al corso 1.040 persone, di queste 450 hanno portato a termine il percorso e superato l’esame ottenendo il diploma di Alta Formazione Universitaria.
Unico requisito per accedere al corso era dare un “Contributo Etico”. Una forma educativa di modello sociale. Lo studente iscritto al corso ha l’impegno “morale” di versare una cifra a suo piacimento, di qualsiasi entità, anche simbolica, a una qualsiasi associazione di beneficenza di sua scelta. Si è chiesto inoltre che le as- sociazioni di beneficenza non sarebbero dovute essere collegate all’università o ai propri docenti.
L’Università Popolare di Milano ha voluto dare un messaggio di solidarietà per un mondo migliore. Lo scopo è stato quello di incoraggiare il senso di reciprocità e riavvicinare le persone alla cultura e alla propria crescita personale.
«La nostra Università è nata con presupposti storici datati 1901 ha lo scopo di dif- fondere la cultura tra tutte le classi sociali, anche tra coloro che per problemi eco-
nomici non ne avevano facile accesso. – ha spiegato il presidente Marco Grappeg- gia – Oggi, come allora, ci sono diverse persone che faticano a pagare un corso di formazione di alto livello. Soprattutto ora, gli equilibri nel mondo del lavoro sono cambiati tanto. Così abbiamo deciso di dare il nostro contributo alla società of- frendo questo corso con doppia valenza: Formazione ed Educazione di un modello sociale solidale».
Sono state tantissime le adesioni di chi, grazie all’offerta dell’Ateneo, ha riscoperto non solo la possibilità e il valore di una formazione di qualità ma, anche, il piacere e l’emozione della donazione.
In totale, gli studenti hanno erogato donazioni per quasi 100.000 euro. Chi ha do- nato a piccole associazioni culturali locali, chi ha dato un aiuto diretto nella propria rete di conoscenze e chi ha sostenuto associazioni più grandi o addirittura interna- zionali: Unicef, Greenpeace, Save the Children, Medici senza Frontiere, Emergen- cy, ecc. Sono state aiutate le associazioni per la difesa dei diritti umani, quelle che si occupano delle adozioni dei bambini a distanza, le associazioni di cooperazione internazionale, le comunità e le fondazioni. E ancora, coloro che non avevano pos- sibilità di dare denaro hanno messo a disposizione il loro tempo con opere di vo- lontariato per aiuti e sostegno ad anziani e realtà meno fortunate.
Visto l’enorme successo di questo modello, ne hanno parlato e scritto testate na- zionali ed internazionali, l’università ha deciso che il corso “Comunica con Cari- sma” del professor Golia V. Pezzulla sarà solo il primo di una lunga serie di corsi offerti gratuitamente e con contributo etico e si sta già progettando le prossime of- ferte formative. «La nostra Università – chiude il presidente Marco Grappeggia – crede molto in un modello sociale nuovo, inedito e innovativo».
L’Università Popolare degli Studi di Milano con sede in Lombardia e nel Lazio, si rivolge a studenti e professionisti che desiderano consolidare o riprendere il loro percorso accademico. Attiva dal 1901, si caratterizza per la lunga esperienza unita all’innovazione che si esplica attraverso il sostegno alla ricerca e promozione co- stante di borse di studio, incontri tra centri di ricerca e impresa. L’università Popo- lare degli studi di Milano è un’università internazionale non facente parte dell’ordi- namento italiano che eroga titoli in virtù della Convenzione di Lisbona sul ricono- scimento del titolo nella Regione europea.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Oroscopo domenica 22 MAGGIO 2022

                    Ariete (21 marzo-19 aprile) Hai avuto...

Oroscopo sabato 21 maggio 2022

                  A CURA DI TELEBLULANOTTE Ariete (21 marzo-19 aprile)

Deborah Borsato: ”Usate questo periodo per evolvere, per crearsi una vita felice”

A cura di ionela Polinciuc È difficile da credere, ma tu e solo tu hai la capacità di rendere...

Vaiolo delle scimmie, ipotesi nuova variante più trasmissibile

L'epidemiologo: "Già ne conosciamo 2 e una terza è possibile, singolare trasmissione non legata a viaggi in Africa" Casi...

Commenti recenti