1 Dicembre 2021, mercoledì
Home Consulente di Strada Certificati online: quali scaricare gratis?

Certificati online: quali scaricare gratis?

Dal 15 novembre è possibile scaricare fino a 15 tipi diversi di certificati online, in pochi minuti e collegandosi direttamente da casa.

Fino a questo momento solo alcuni Comuni consentivano ai residenti di scaricare i certificati, ma sottoposti alla condizione che il Comune stesso avesse implementato questo servizio nel proprio sito. 

Da oggi invece è possibile estrarre i certificati anche per soggetti terzi purché residenti in un comune collegato con l’Anagrafe della popolazione residente, e a condizione che il richiedente possieda lo Spid 2 e conosca il codice fiscale del terzo di cui chiede il certificato. Ulteriormente, è possibile richiedere certificati anche per un proprio familiare convivente e ancora in vita. 

Certificati online: quali sono e come scaricarli

Dunque, il 98% degli italiani, può, da oggi, scaricare i seguenti certificati online: 

  • Anagrafico di nascita;
  • Anagrafico di matrimonio;
  • Cittadinanza;
  • Esistenza in vita;
  • Residenza;
  • Residenza Aire (anagrafe italiani residenti all’estero);
  • Stato civile;
  • Stato di famiglia;
  • Stato di famiglia e di stato civile;
  • Residenza in convivenza;
  • Stato di famiglia Aire;
  • Stato di famiglia con rapporti di parentela;
  • Stato Libero;
  • Anagrafico di unione civile;
  • Contratto di convivenza. 

I certificati sono gratuiti e hanno validità per tre mesi, possono essere estratti in formato pdf o ricevuti via mail; per le regioni bilingue sono disponibili in modalità multilingua; Ancora, possono essere rilasciati anche in forma contestuale, per esempio il certificato di cittadinanza e residenza in un’unica certificazione. La sola eccezione riguarda i certificati storici, i quali possono essere richiesti solo all’ufficio competente del proprio Comune di residenza o di iscrizione Aire se residenti all’estero. 

La nuova Anagrafe digitale è molto semplice, è sufficiente accedere al sito anpr.interno.it e selezionare i servizi al cittadino. Le modalità di accesso ai servizi sono tre: il cittadino può utilizzare alternativamente lo Spid 2, la carta d’identità elettronica o la carta nazionale dei servizi. Una volta avuto accesso alla propria pagina utente è possibile consultare i propri dati anagrafici e quelli della famiglia di appartenenza, presentare istanza per la modifica dei dati e selezionare il certificato online che si desidera scaricare: in carta libera con specifiche motivazioni o in bollo «con esenzione dal pagamento dell’imposta fino al 31/12/2021 ai sensi dell’art. 62, comma 3, del Cad». 

Sponsorizzato

Ultime Notizie

In Grecia vaccino obbligatorio per gli over 60. Multe di 100 euro per chi non lo fa

Il primo ministro greco, Kyriakos Mitsotakis, ha annunciato che dal 16 gennaio vaccinarsi contro il Covid sarà obbligatorio per gli over 60, pena...

Draghi: “Pronti a intervenire di nuovo contro i rincari delle bollette”

 Il governo è pronto a intervenire di nuovo contro il caro bollette: lo ha detto il presidente del Consiglio, Mario Draghi, nel...

Perquisiti gli stalker no vax dell’infettivologo Bassetti

Dalle prime ore del mattino la Polizia sta eseguendo 9 perquisizioni nei confronti di altrettanti soggetti “no vax” sparsi su tutto il territorio nazionale,...

Come raggiungere la tranquillità finanziaria ?

Per TRANQUILLITÀ FINANZIARIA intendiamo il raggiungimento dei nostri obbiettivi finanziari e il pieno soddisfacimento di ogni nostra esigenza di natura finanziaria. Al fine di...

Commenti recenti