16 Ottobre 2021, sabato
Home News #QUIsiMUORE!

#QUIsiMUORE!

Diversi cittadini mercoledì 29 settembre presso l’Ospedale Civile di Agropoli si è riunito per  denunciare e gridare ad alta voce, senza nascondersi dietro una tastiera, ancora una volta quanto sia importante per  il territorio il presidio ospedaliero e il DIRITTO alla SALUTE. 

L’idea nata dalla giornalista televisiva Raffaella Giaccio, direttrice dell’emittente telivisiva Cilento Channel, nasce dalla tempesta mediatica ottenuta a Sapri riguardo la nuova statua sulla Spigolatrice di Sapri e le sue forme e  vuole essere una provocazione forte alle istituzioni del posto. 

” Con questo bel vedere può darsi che qualcuno si accorge di cosa non va nella notra città” – fa sapere la giornalista -.

Lo scatto,realizzato dalla fotografa Ornella Foglia, e i suoi collaboratori, Giuseppe Schiavo e Bruno Cantarella, nasce da una provocazione che la Giaccio  ha lanciato sui social dopo la tempesta mediatica sulla nuova statua della Spigolatrice di Sapri, le sue “Forme” evidenti e l’attenzione di parlamentari, senatrici e tanti politici che si soffermano su cose futili anzichè imopegnarsi a risolvere problemi atavici. 

La foto è stata elaborata in post produzione dallo studio “Ornella Foglia Fotografia” esasperando il colore in bianco e nero tanto da ricreare uno scatto di “cronaca” con lo sfondo del  tanto desiderato OspedaleCivile di Agropoli.

“Non si è trattato di un corteo, nè di una manifestazione di protesta, ma bensì di uno scatto fotografico con una provocazione ben precisa: Mettere al centro dell’attenzione un bel #FONDOSCHIENA  e lasciarsi alle spalle invece un problema serio, atavico che non da risposte ai cittadini e al comprensorio, L’OSPEDALE CIVILE DI AGROPOLI. Non ambivo ad una folla di persone, – sottolinea raffaella- ma a realizzare con la presenza di cittadini del posto questo scatto e ci tengo a precisarlo. 

Io non mi stancherò mai, finchè avrò voce, di andare avanti nelle mie possibilità e mettere sempre in risalto quello che non va riguardo la nostra sanità. Abbiamo tutti delle famiglie, dei figli , dei genitori e sapere che non c’è un presidio ospedaliero efficace ed efficiente, che possa prestare soccorso a chi ne ha bisogno nel 2021 è terrificante. 

Il nostro scatto vuole attirare soprattutto l’attenzione e provocare quanto più è possibile l’opinione pubblica su questo tema.

 Ci interessano anche le critiche, basta che se ne parli. Spero che  questa foto diventi l’emblema del nostro più grande PROBLEMA. 

Se un eccellente  fondoschiena può davvere essere così efficace  e attirare l’attenzione mediatica,  ben venga. Non mi piace strumentalizzare il corpo femminile, ma se serve peronare una giusta causa, volentieri ci metto la faccia e anche il fondoschiena “

RIAPRITE L’OSPEDALE DI AGROPOLI

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Luca Filipponi e Giuseppe Catapano conquistano il Parlamento Europeo

Di Ionela Polinciuc I prossimi 8 e 9 dicembre, il Parlamento Europeo di Bruxelles, accoglierà una delegazione del Menotti...

Milan, Maignan operato al polso: stop oltre 2 mesi

Il portiere rossonero fermo 10 settimane, arriva Mirante. Il Milan deve rinunciare per oltre 2 mesi al portiere Mike Maignan, operato al...

Paura in Norvegia: armato di arco e frecce, 5 i morti

Un uomo ha fatto strage ieri sera a Kongsberg, nel sud-est della Norvegia: armato di arco e frecce, ha iniziato a prendere...

Omicidio Regeni: si apre il processo agli 007 egiziani

Omicidio di Giulio Regeni, si è aperto questa mattina, nell’aula bunker di Rebibbia davanti alla Terza Corte d’Assise, il processo nei confronti dei...

Commenti recenti