1 Agosto 2021, domenica
Home Italia Economia Covid: in crisi parrucchieri e centri estetici

Covid: in crisi parrucchieri e centri estetici

Parrucchieri e centri estetici al collasso per effetto del Covid e delle misure per frenare il contagio.

Pur essendo rimasti aperti in questi mesi, anche nelle zone rosse, molti hanno subito riduzioni che si aggirano intorno al 45% e in centinaia rischiano di dover cessare l’attività.

Ad aggravare ancora di più la situazione è stato il dpcm entrato in vigore il 6 marzo, con un cambiamento di regole, parrucchieri e centri estetici restano chiusi in zona rossa, motivo per cui la situazione diventa ancora più critica per questo settore.

Numerose sono state le proteste da parte di parrucchieri, estetiste e barbieri in tutt’Italia, in particolar modo anche a Napoli dove i lavoratori sono scesi in piazza del Plebiscito. I lavoratori chiedono di riaprire “Le nostre attività sono sicure, rispettiamo tutti i protocolli anti-Covid”

“Il settore è in crisi” commenta Vincenzo Schiavo, presidente Confesercenti Campania – il Governo non dà ristori, 16mila attività in difficoltà, non possono pagare affitti, tasse e utenze. Un’ingiustizia tenerli chiusi quando garantiscono sicurezza”.

Sebastiano Liso presidente Confesercenti Immagine e Benessere sostiene: “Mentre il peso degli affitti non si è ridotto, anche chi può operare in zona arancione sta registrando aumenti di costo consistenti su alcuni materiali essenziali per rispettare i protocolli di sicurezza, a ridursi è stato solo il numero di clienti, tra contingentamenti e smartworking.  Se si sommano tutti questi fattori, appare chiaro che anche chi sta continuando a lavorare si ritrova a vivere una crisi senza precedenti”.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Il fuoco non dà tregua alla Sardegna

Un nuovo incendio è divampato nell'Oristanese sui monti di Santu Lussurgiu, nella zona di Sa pedra lada, sotto la borgata montana di San...

Pil vola a +2,7% nel secondo trimestre, sale l’occupazione a giugno

Nel secondo trimestre del 2021 il Pil italiano, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è aumentato del 2,7% rispetto al trimestre precedente...

Giustizia: accordo in Cdm su riforma, c’è ok M5s

Via libera del Consiglio dei ministri alla proposta di mediazione sulla riforma del processo penale. A quanto si apprende, c'è il via...

Tokyo. Italia argento nella sciabola con Montano

Un finale che ormai sembra scritto: prima l'illusione, la finale e poi la grande delusione che guasta un po' il piacere della...

Commenti recenti