17 Aprile 2021, sabato
Home Viaggi & Cucina Norvegia: perchè non alloggiare su un 'faro'?

Norvegia: perchè non alloggiare su un ‘faro’?

Una volta che si potrà tornare a viaggiare tranquillamente vi consiglieremo di andar in Norvegia è passare una notte su un faro, insomma non alloggiare nei semplici hotel. Nella nazione, risultano oltre 200 posti. Quello più antico è stato quello di Kvassheim, fermato nel 1992, infatti oggi è un museo, ma non per questo il custode non può non ospitarvi. Il secondo più ‘vecchio’, si trova a Obrestad, fondato nel 1873. Ora vi raccontiamo, quello più particolare, di un faro unico che però e a doppia torre, ed si è aggiudicato il Primato più alto del Paese. Se amate, il mare, vi consigliamo di spostarvi a Ryvarden, li ammirerete l’oceano e tutta la costa che la circonda. Un’importante pezzo storico, che ha ‘affrontato’ la seconda guerra mondiale, e quello a Marstein. Per concludere, quello più alto, si trova a Kvanhovden, situato a 40 metri sul livello del mare.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Europa League. Roma, è semifinale!

La Roma è in semifinale di Europa League. Dopo 180 minuti, tra andata e ritorno, i giallorossi (per la sesta volta nella...

Giudicate Voi, domenica 18 aprile in onda la tredicesima puntata

Domenica 18 aprile in onda una nuova puntata di “Giudicate Voi.” Giudicate voi è il talk show di approfondimento...

Giovannini: “50 miliardi per trasporti e infrastrutture, metà al Sud”

Il ministro dei Trasporti e delle mobilità sostenibili Enrico Giovannini sostiene: “nell'ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza ai trasporti e alle infrastrutture...

Varate le linee guida delle regioni per le riaperture

Le Regioni propongono le regole per far ripartire il Paese, anche nelle zone rosse. Le linee guide per la riapertura delle attività...

Commenti recenti