28 Febbraio 2021, domenica
Home Consulente di Strada Centri antiviolenza, con la burocrazia, i fondi sono a rilento

Centri antiviolenza, con la burocrazia, i fondi sono a rilento

Inutile parlarne solo il 25 novembre, ricorrenza della giornata contro la violenza sulle donne. L’emergenza è conclamata da anni e le risorse per fronteggiarla sono insufficienti. A denunciarlo è l’analisi di ActionAid. Nel periodo 2015/2020 i finanziamenti statali e regionali sono cresciuti progressivamente. In base al Piano strategico nazionale sulla violenza maschile contro le donne, 57.7 milioni sono destinati alle strutture di accoglienza. Il problema è la loro distribuzione è rimasta imbrigliata nelle maglie della burocrazia: la prima tranche ha raggiunto i destinati in media dopo un anno e mezzo rispetto allo stanziamento. Questi fondi sono rallentati, oltre che dalla burocrazia, anche da un discontinuo impegno istituzionale. Questo significa, dicono da ActionAid, che i centri antiviolenza e le case rifugio sono spesso in affanno. Una situazipne che l’emergenza sanitaria ha solo potuto peggiorare.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Sanremo 2021: nella seconda serata ci sarà Alex Schwazer

Quest’anno alla 71esima edizione di Sanremo ci saranno molti protagonisti a livello sportivo. Iniziando da Zlatan Ibrahimovic, attaccante del Milan, è stato...

‘Ginny & Georgia’, nuova serie in arrivo su Netflix

Qualche giorno fa, sulla piattaforma  Netflix, è stata aggiunta una nuova fiction 'Ginny & Georgia', è rivolta per coloro che amano il ‘drammatico’....

Congo, Papa Francesco prega per gli italiani Attanasio e Iacovacci

Ad inizio settimana abbiamo avuto la notizia della morte dei due connazionali italiani Luca Attanasio e Iacovacci. A tal proposito, Papa Francesco...

“Giudicate Voi”, domenica 28 febbraio in onda la sesta puntata

Domenica 28 febbraio in onda la sesta puntata di “Giudicate Voi“, popolare talkshow di informazione giornalistica giunto alla quinta edizione. Ospiti di puntata...

Commenti recenti