26 Novembre 2020, giovedì
Home Italia Economia ANPAL supporta INPS

ANPAL supporta INPS

Con riferimento agli articoli di stampa su IncentivO Lavoro pubblicati in data odierna
e in particolare all’articolo del Sole 24 Ore cofirmato da Antonino Cannioto (funzionario INPS), ANPAL precisa quanto segue.

Dai dati comunicati ad ANPAL dall’Istituto di Previdenza sono pervenute a INPS oltre
40.100 istanze, di cui le non accolte dall’Istituto medesimo sarebbero poco meno di
8.000. Si precisa che tali istanze non sono in alcun modo “da rifare”, come erroneamente riportato dagli articoli di stampa e in particolare da quello citato del Sole 24 Ore, ma solo temporaneamente sospese e saranno automaticamente riattivate (mantenendo l’ordine cronologico di invio) appena tutti i requisiti saranno verificati.

Per quanto riguarda la verifica dei requisiti delle istanze, si precisa che tutte le informazioni necessarie (domanda NASpI e Comunicazioni Obbligatorie) sono già in possesso dell’INPS, che potrebbe quindi direttamente consultare i propri archivi e banche dati a tale fine.

L’unica informazione di esclusiva e diretta conoscenza di ANPAL è quella relativa allo
stato di disoccupazione, ovvero alla presenza di una DID (Dichiarazione di immediata
disponibilità), e riguardo a tale verifica non si sono riscontrate anomalie.

Ciò nonostante, ANPAL, al fine di agevolare e velocizzare le procedure ha non solo
supportato INPS nella fase di verifica, ma si è sostituito ad esso, laddove l’Istituto si è
dichiarato impossibilitato a modificare – in tempi celeri e compatibili con l’avvio della
misura – i servizi informativi per accedere ai propri archivi.

Per quanto attiene l’adeguamento e consolidamento degli aggiornamenti procedurali
descritti dall’Istituto nel messaggio 4191 del 10.11.2020, che ANPAL rilascerà nella
giornata di domani, si precisa che tali aggiornamenti si sono resi necessari in quanto,
in fase di definizione congiunta dei requisiti per la verifica dell’ammissibilità all’IncentivO Lavoro nonché nella Circolare INPS n. 124 del 26.10.2020, non sono stati 2 dettagliati compiutamente i controlli necessari a garantire la corretta verifica del requisito di “lavoratori svantaggiati”.

ASi precisa infine che il decreto di rettifica è stato adottato il 21 febbraio 2020 dieci
giorni dopo quello istitutivo della misura. La circolare INPS di attuazione dell’Incentivo per la presentazione delle istanze è stata pubblicata il 26 ottobre 2020.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

‘La prima della scala’: l’evento verrà inaugurato il prossimo 7/12

Il prossimo 7 dicembre, verrà inaugurato ‘’La prima della Scala’’. A causa del covid purtroppo, il pubblico non ci sarà, ma è...

Il direttore dell’Aifa Magrini: il ‘nuovo’ vaccino sarà obbligatorio?

Il direttore dell’Aifa, Nicola Magrini dichiara ‘’Il vaccino in arrivo per il coronavirus è sicuro, perché tutte le fasi di validazione e valutazione sono rispettate, nessuna tappa è stata saltata".

Nuova BMW Motorrad: scopri tutte le caratteristiche

E’ stata presentata la nuova BMW Motorrad G 310 R, a tutti gli effetti con motore omologato a Euro 5 quindi non inquina....

Calcio mercato: Ekdal resterà nella Samp?

Parliamo di calcio mercato. Il giocatore Albin Ekdal non se ne andrà dalla sua amata Sampdoria. Il suo contratto è in scadenza...

Commenti recenti