29 Luglio 2021, giovedì
Home Mondo Cronaca nel Mondo Polonia, le donne non si fermano, continuano la protesta sull''aborto''.

Polonia, le donne non si fermano, continuano la protesta sull”aborto”.

Continuano ancora le donne della Polonia a protestare contro la sentenza della Corte costituzionale perchè hanno vietato l’aborto in caso di malformazione del feto.

“Siamo pronti a combattere fino alla fine”, ha dichiarato Marta Lempart, nonchè cofondatrice del movimento Sciopero delle donne. 

Tante sono le strade bloccate come Bydgoszcz a Kielce, Torun, Stettino, Poznan, Breslavia, Cracovia e Varsavia.

“Invece del divieto vogliamo avere la scelta”, questo è uno dei slogan che si leggono sugli striscioni. Le donne non si fermano, continuano ciò che hanno iniziato, non solo hanno presentato oltre alla prima è importante richiesta, un elenco contenente altre 13, come? Rivendicazione di uno stato laico senza troppi legami con la chiesa, il rispetto per i diritti delle donne e delle comunità lgbt e tante altre!!

Lottano per avere ciò che vogliono, anche se ci sono delle preoccupazioni: “A volte un eccesso di emozioni, uno sviluppo incontrollato di eventi può portare a spargimenti di sangue. Chiediamo di considerare la volontà della maggioranza della società riguardo all’aborto”.

Come andrà a finire?

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Tokyo. Italia argento nella sciabola con Montano

Un finale che ormai sembra scritto: prima l'illusione, la finale e poi la grande delusione che guasta un po' il piacere della...

Astrazeneca:+31% ricavi trimestre, da vaccino 894mln dollari

AstraZeneca chiude il primo semestre con un aumento dei ricavi del 23% a 15,5 miliardi di dollari e un +31% nel solo...

Scuola: presidi, obiettivo minimo è 60% degli studenti vaccinati

"Aderiamo alla richiesta del Cts, ovvero di perseguire l'obiettivo del 60% degli studenti tra i 12 e i 19 anni vaccinati. Poi parlare di...

Effetto serra e jet stream, così cambia il clima mondiale

Gli eventi estremi intesi come conseguenza del cambiamento climatico sono ancora più consistenti e imprevedibili. La grandine devastante su Parma e Modena (e...

Commenti recenti