27 Febbraio 2021, sabato
Home Consulente di Strada E' reato operare online con un'identità diversa?

E’ reato operare online con un’identità diversa?

Spacciarsi per un’altra persona, anche se la sostituzione è online e quest’altra persona è consenziente, rimane comunque un reato.

Questa è la vicenda: dato che un sito gli impedisce di continuare ad accedere ai suoi servizi, per poterlo fare lo stesso F.L crea un proprio account a nome di un suo conoscente B.A con il consenso di quest’ultimo. Utilizza anche lo stesso account e una carta paypal, per fare scommesse su un sito di giochi d’azzardo.

Scoperto, F.L viene chiamato al tribunale a rispondere del suo comportamento. Dopo essere stato condannato nei primi due gradi di giudizio, la controversia finisce in Cassazione. F.L. si difende sostenendo che BA era a conoscenza dell’utilizzo della sua identità e aveva espressamente dato il consenso alla creazione dell’account fittizio. 

Quindi, secondo FL da parte sua non c’è stato alcun abuso. La cassazione replica che ciò è del tutto irrilevante. Anzi, anche chi ha dato il consenso a creare la sostituzione di persona potrebbe ritenersi corresponsabile del reato. L’obiettivo della legge è quello di tutelare la veridicità dei rapporti tra le persone e i soggetti giuridici.

Il consenso dato da BA all’uso della sua identità a favore di FL non serve quindi a impedire la configurazione del reato. Perché quest’ultimo si realizzi, però, occorre un ulteriore requisito: dall’attribuzione di identità altrui deve derivare o un danno a terzi o un vantaggio per sé. Nel caso di FL proprio grazie alla falsa identità, il vantaggio si è concretizzato nella possibilità di potersi servire di un sito che altrimenti lo avrebbe escluso. Per queste regioni la Corte di Cassazione respinge il ricorso di FL confermandone la conferma.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Autostrade, Atlantia: la holding avvia una trattativa

Il cda di Atlantia dopo un'attenta valutazione dell’offerta di Cassa depositi e prestiti-Blackstone-Macquarie di 8 miliardi per l’88% di Autostrade per l’Italia ha reputato...

INPS, concessa proroga di 90 giorni per le note di rettifica

Una moratoria di quasi tre mesi. E' quella concessa dall'INPS per "rispondere" alle note di rettifica emesse dall'Istituto e finalizzate alla regolarizzazione...

Conte torna alla normalità, in cattedra alla sua Università

Una lezione da ex premier più che da prof ha segnato oggi il ritorno in cattedra, all'università di Firenze, di Giuseppe Conte,...

La nuova frontiera dell’Atlantismo

All’indomani dello stop alle tendenze isolazioniste che avevano caratterizzato, come marchio di fabbrica indelebile, la politica estera di Trump, l’approdo alla Casa...

Commenti recenti