Caltagirone, ancora un femminicidio: la coppia stava divorziando

Caterina Di Stefano aveva 46 anni, oggi dopo aver lottato con il marito di 50 anni è stata uccisa. Catya lavorava in qualità di operatore socio-sanitario presso un centro che segue disabili.

La polizia ha tratto in arresto il sospettato. La prima versione fornita dal marito Giuseppe Randazzo descriveva uno scenario poco plausibile: Caterina caduta dalle scale interne dell’edificio dove la coppia vive a Caltagirone.

Gli inquirenti hanno incalzato il sospettato visto che la sua versione era carente. Molte testimonianze del vicinato parlavano di un’accesa lite udita anche dagli appartamenti più lontani. Marito e moglie erano prossimi al divorzio, ma convivevano ancora in quella casa.

Il cadavere di Caterina è stato scoperto all’ingresso dell’edificio dai condomini, che hanno chiamato le forze dell’ordine.

Dopo il lockdown, i famminicidi sono aumentati di oltre il 77%. Lo confermano le ricerche del Servizio analisi criminale interforze, che stima nei primi sei mesi del 2020 oltre 59 donne uccise in casa o da parenti. Per 36 donne, il carnefice si è rivelato essere un compagno o un ex-marito.

Written By
More from Redazione

Kate e William, è Il giorno del battesimo di Louis

Tutta la scena è per Louis di Cambridge, figlio di Kate Middleton...
Read More