19 Settembre 2021, domenica
Home News Al via ''Il sorriso chiama'': videochiamate per stare accanto ai bambini in...

Al via ”Il sorriso chiama”: videochiamate per stare accanto ai bambini in ospedale

AL VIA “IL SORRISO CHIAMA”: VIDEOCHIAMATE PER STARE ACCANTO AI BAMBINI IN OSPEDALE

La Fondazione Dottor Sorriso resta accanto ai bambini in ospedale anche durante l’emergenza Coronavirus. Da oggi i pazienti pediatrici potranno ricevere la Terapia del Sorriso a distanza, videochiamando i Dottori del Sorriso.

«I bambini ricoverati in ospedale, ora più che mai, hanno bisogno di qualche ora di spensieratezza, non possiamo lasciarli soli». A lanciare l’appello è la Fondazione Dottor Sorriso, che da 25 anni rasserena la degenza ospedaliera dei pazienti pediatrici attraverso la Terapia del Sorriso. Per assicurare la continuità delle attività anche durante l’emergenza Coronavirus, che negli ospedali sta comportando una forte limitazione delle attività non strettamente legate all’intervento medico, la Fondazione ha lanciato la campagna “Non lasciamoli soli” a sostegno del nuovo progetto “Il sorriso chiama”.

Obiettivo del progetto è garantire, a distanza e in accordo con gli ospedali con cui collabora la Fondazione, il servizio di Terapia del Sorriso ai bambini che ne hanno bisogno. I genitori potranno, infatti, prenotarsi online sulla piattaforma ilsorrisochiama.dottorsorriso.it per ricevere una videochiamata dai Dottori del Sorriso, clownterapeuti professionisti della Fondazione. Basterà inserire i propri dati e il numero di telefono o l’e-mail su cui essere contattati per stabilire data e ora dell’appuntamento con il Dottore del Sorriso. È possibile prenotarsi anche chiamando il numero verde 800 58 77 07 o il numero fisso 02 93796 488 negli orari 9-13 e 14-18.

«Con il progetto “Il sorriso chiama” abbiamo voluto rispondere a un’esigenza reale e sentita da tante famiglie con bambini ricoverati in ospedale», spiega Cristina Bianchi, Direttore di Fondazione Dottor Sorriso. «La Terapia del Sorriso – aggiunge – è, infatti, un valido supporto alle cure tradizionali che contribuisce a ricostruire le difese del bambino di fronte al trauma del ricovero in ospedale o della somministrazione delle terapie. Ridere ha effetti molto positivi sulla psiche dei piccoli pazienti: è scientificamente provato che porti a una riduzione della somministrazione di analgesici, dei tempi di degenza e dei tempi di miglioramento clinico, e a un aumento delle difese immunitarie e del livello delle endorfine, con conseguente innalzamento della soglia del dolore nel bambino».

Già diverse strutture tra quelle con cui collabora la Fondazione hanno aderito all’iniziativa, ma altre potrebbero aggiungersi presto. «Siamo felici che la nostra proposta sia stata accolta calorosamente dalle strutture ospedaliere. Nelle prime settimane dell’emergenza, quando siamo stati costretti a sospendere completamente l’attività, non abbiamo mai smesso di pensare ai bambini in ospedale. Ora possiamo finalmente tornare a fare qualcosa di concreto per loro», conclude Cristina Bianchi.

Per sostenere la campagna “Non lasciamoli soli” e fare in modo che a tanti bambini non venga negata la gioia di un sorriso neanche in tempi così bui, è possibile fare una donazione online su www.dottorsorriso.it.

Hashtag Campagna “Non lasciamoli soli”: #IlSorrisoNonSiFerma

Per info su Fondazione Dottor Sorriso: www.dottorsorriso.it

Campagna “Non lasciamoli soli” a sostegno del progetto “Il sorriso chiama”   Per sostenere la Terapia del Sorriso a distanza di Fondazione Dottor Sorriso è possibile fare una donazione online su www.dottorsorriso.it.

Fondazione Dottor Sorriso –Fondazione Dottor Sorriso nasce nel 1995 con la missione di sconfiggere la paura e la tristezza dei bambini ricoverati in ospedale.

I Dottori del Sorriso, ogni settimana, visitano i reparti pediatrici portando la Terapia del Sorriso, una cura speciale che ha lo straordinario potere di trasformare la paura in coraggio. Non solo, riduce fino al 20% la somministrazione di analgesici e del 50% i tempi di degenza. Inoltre, aumenta le difese immunitarie e migliora la risposta alle cure cliniche.

Fondazione Dottor Sorriso lavora in 30 reparti di 18 strutture ospedaliere e in 4 istituti per disabilità fisiche e intellettive. In totale Fondazione Dottor Sorriso è presente in 12 province italiane.

www.dottorsorriso.it

I benefici della Terapia del Sorriso Ridere contribuisce a migliorare lo stato psicologico del paziente, influendo in modo determinante sulla possibilità di affrontare la malattia e, in alcuni casi, sull’efficacia delle cure.

 È stato scientificamente provato che ridere determina:

– una riduzione fino al 20% nella somministrazione di analgesici [1];

– una riduzione dei tempi di degenza di almeno 1/3 e fino alla metà, rispetto ai bambini non coinvolti nella Terapia del Sorriso; [2]

– una riduzione dei tempi di miglioramento clinico: i bambini assistiti dai Dottori del Sorriso migliorano in 3,76 giorni; quelli del gruppo di controllo in 5,36 (1/3 in meno) [3];

– un aumento delle difese immunitarie;

– un aumento del livello delle endorfine, con conseguente innalzamento della soglia del dolore nel paziente [4].

[1] Proposta di legge Formisano sull’introduzione della figura Istituzione dell’animatore di corsia ospedaliera.

[2] Ricerca realizzata nel 2003 presso l’Ospedale San Camillo di Roma.

[3] Ricerca realizzata nel 2003 presso l’Ospedale San Camillo di Roma.

[4] Le ricerche effettuate da Mario Farnè, medico e psicoterapeuta, professore di Psicologia medica presso l’Università di Bologna evidenziano che le emozioni positive stimolano le cellule del sistema nervoso centrale a produrre maggior quantità di Betaendorfine, oppiacei naturali che sono salutari per il sistema immunitario e che aumentano la resistenza al dolore.

Gli ospedali in cui opera Fondazione Dottor Sorriso

Provincia di Como: Ospedale “Sant’Anna” di Como

Provincia di Milano: Clinica Pediatrica “De Marchi” di Milano, ASST Grande Ospedale Metropolitano Niguarda di Milano, ASST “Santi Paolo e Carlo” di Milano, Ospedale “San Raffaele” di Milano, Ospedale dei bambini “Vittore Buzzi” di Milano, Casa Sollievo Bimbi -VIDAS di Milano

Provincia di Monza-Brianza: Ospedale di Desio e Vimercate

Provincia di Varese: Ospedale “S. Antonio Abate” di Gallarate, Ospedale “Luigi Galmarini” di Tradate

Provincia di Genova: Istituto Giannina Gaslini di Genova

Provincia di Torino: Centro Traumatologico Ortopedico (CTO) di Torino, Ospedale Infantile “Regina Margherita” di Torino

Provincia di Modena: Policlinico di Modena

Provincia di Roma: Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù” di Roma

Provincia di Foggia: Casa Sollievo della Sofferenza “Padre Pio” di San Giovanni Rotondo

Provincia di Bari: Policlinico di Bari

Provincia di Napoli: Azienda Ospedaliera Universitaria “Federico II” di Napoli

Gli istituti per disabilità fisiche e intellettive in cui opera Fondazione Dottor Sorriso

Provincia di Milano: Sacra Famiglia” di Cesano Boscone; Centro IRCCS “S. Maria Nascente” – Fondazione Don Gnocchi di Milano; Centro IRCCS “S. Maria Nascente” – Fondazione Don Gnocchi di Legnano

Provincia di Lecco: Istituto IRCCS “Eugenio Medea” di Bosisio Parini – Associazione “La Nostra Famiglia”

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Alitalia pubblica il bando per la cessione del marchio

Parte la gara per la cessione del brand Alitalia. La società in amministrazione straordinaria ha infatti pubblicato su diversi quotidiani l'invito agli...

Cos’è il contratto di locazione a canone libero ?

La tipologia contrattuale più usata per le locazioni ad uso abitativo è il contratto c.d. "a canone libero", così chiamato perché le parti...

Covid: continua a scendere l’indice Rt in calo anche i ricoveri e le terapie intensive

Continua a scendere, nel periodo 25 agosto - 7 settembre 2021, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici che è stato pari a...

Teano: cornice di un set cinematografico

Ottobre 2021 si concluderà la prima puntata della serie TV:  "To te conquest of Love", scritta e diretta da Cucciniello Michele.

Commenti recenti