1 Marzo 2021, lunedì
Home Motori Lussemburgo: ecco cosa c'è da visitare

Lussemburgo: ecco cosa c’è da visitare

Il Granducato di Lussemburgo è uno dei più piccoli stati del continente, ideale per un weekend o una breve vacanza. Quest’anno si festeggerà il 25° anniversario dell’iscrizione della città vecchia di Lussemburgo tra i Patrimoni dell’Umanità UNESCO.

Vediamo cosa c’è da visitare:

Risultato immagini per lussemburgo

La capitale – Vivace e ricca di attrazioni da visitare, la capitale del Lussemburgo è una piattaforma culturale, con numerosi luoghi di espressione artistica, come musei, teatri ed eventi legati all’arte. Una particolarità del paese e visitare sia la parte storica e la parte moderna della città. Lussemburgo infatti è composta da una suggestiva parte storica, da visitare e scoprire passeggiando lungo le sue stradine e vicoli, entrando nei caffè e gustando i prodotti tipici, ammirando le boutique, i bellissimi edifici, la Cattedrale e il Palazzo Granducale, residenza ufficiale dei Granduchi e i panorami della città bassa, chiamata Grund, che si possono vedere dalle tante terrazze della città alta.

Un fine settimana green – I sorprendenti e affascinanti paesaggi naturali del Lussemburgo regalano uno scenario perfetto per coloro che faranno trekking o fare delle lunghe passeggiate. Pianure e boschi, formazioni rocciose, ruscelli serpeggianti e flora colorata caratterizzano il Paese. Offre anche piste ciclabili e piste per mountain bike, laghi e fiumi, che ti danno la possibilità di praticare anche sport acquatici.

Più di 50 castelli – Grandi castelli restaurati e maestose rovine di antichi manieri narrano la storia del Granducato del Lussemburgo. Uno dei tanti castelli c’è quello di Vianden, testimone del passato medievale del Paese. Ad Ardenne invece ci sono i castelli di Bourscheid o Esch-sur-Sûre. La regione Guttland, con i suoi affascinanti villaggi con antiche case coloniche e imponenti castelli, è caratterizzata da un grande patrimonio storico grazie ai siti gallo-romani, ai musei rurali ma soprattutto grazie alla Valle dei sette castelli: un viaggio indietro nel tempo che si estende per oltre 24 chilometri e che comprende numerosi castelli da visitare.

Red Rocks – Esch-sur-Alzette è stata per molti anni una delle grandi capitali industriali d’Europa, a Belval gli altoforni costituivano un importante traino dell’economia nazionale. industriale: dalle industrie alle abitazioni, dalle fornaci ai campus universitari e ai centri commerciali, passando per musei, installazioni, attrazioni per bambini e percorsi da seguire in mountain bike.

fonte: www.tgcom24.mediaset.it

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Varianti Covid19, cosa non convince

a cura di Maria Parente Varianti è la più aggiornata denominazione che siamo soliti ascoltare per identificare il Covid19....

Boxe: A Milano Boxing Night, vince l’italiano Daniele Scardina

Qualche giorno fa, all’evento 'Milano Boxing Night', dove viene consegnato il titolo dell'Unione Europea dei pesi supermedi, l’italiano Daniele Scardina ha battuto lo...

‘Gomorra’ iniziate le riprese della quinta stagione

Sky ha finalmente diffuso le prime immagini della quinta e ultima stagione di Gomorra. Nello scatto si vedono i due attori principali...

Oroscopo dal 1°al 7 marzo

Ariete: Settimana di soddisfazioni. In amore, dovete aumentare il dialogo con il partner. In ufficio, date al via alla creazione di nuovi...

Commenti recenti