24 Giugno 2021, giovedì
Home Salute Influenza: arrivata in anticipo, ben 642 mila persone costretti a rimanere nel...

Influenza: arrivata in anticipo, ben 642 mila persone costretti a rimanere nel letto

Sono 642mila i cittadini costretti a letto a causa dell’influenza, quest’anno il virus in Italia è arrivato in anticipo. In questo periodo però dello scorso anno, aveva colpito 505mila persone. Nell’ultima settimana, tra il 18 e 24 novembre, i nuovi casi ammontano a 167.000. Il livello di incidenza del virus in Italia è pari a 2,76 casi per mille assistiti.

Risultati immagini per influenza

Le regioni più colpite sono: Sicilia con il 4,16%, Lombardia con il 4,39%, Piemonte con il 4,11%, Toscana con il 3,10% e per finire l’Emilia-Romagna con il 3,07%. In totale dunque potrebbero essere oltre 7 milioni gli italiani colpiti dall’influenza.

Il Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie, in corso a Firenze ha affermato: “La campagna di vaccinazione anti influenzale sta andando bene, anche se è iniziata un po’ in ritardo. A differenza dello scorso anno, non abbiamo registrato criticità nella distribuzione delle scorte di vaccini e la copertura si preannuncia buona”, spiega Claudio Cricelli, presidente Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie.

FONTE: www.ansa.it

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Sono legittime le multe plurime ztl ?

La Corte di Cassazione  ord. n. 15724 del 04.06.2021 afferma spesso che il cumulo di multe in Ztl è legittimo, ed anzi è proprio la...

LA SOCIETÀ CHE SCEGLIE I DIRITTI

A cura di Giuseppe Cascella Il carcere nasce per tenere i poveri ai margini..... La...

Draghi: “La ripresa sarà sostenuta ma c’è il rischio varianti”

Il premier alla Camera in vista del Consiglio europeo: "Situazione economica in forte miglioramento, la fiducia sta tornando." Ma...

Ritrovato vivo Nicola, il bimbo di due anni scomparso nei boschi del Mugello

E' stato ritrovato vivo Nicola, il bimbo di appena 21 mesi scomparso dalla sua casa a Palazzuolo sul Senio. Lo rende noto...

Commenti recenti