13 Aprile 2021, martedì
Home News Rischi d’elusione nelle holding

Rischi d’elusione nelle holding

L’elusione fiscale approda a pieno titolo nel cost sharing agreements. Sussiste infatti abuso del diritto con conseguente impossibilità di detrazione Iva quando, nonostante il contratto, la controllata non dimostra l’effettiva inerenza del servizio pagato alla capogruppo della holding. È quanto affermato dalla Corte di cassazione che, con la sentenza n. 16480 del 18 luglio 2014, ha respinto il ricorso di una società che aveva pagato alla capogruppo dei servizi, in virtù di un regolare contratto, deducendo i costi.
Ma l’ufficio aveva emesso il recupero a tassazione sul presupposto che non era stata dimostrata l’inerenza del servizio.
L’azienda l’ha impugnata di fronte alla Ctp che ha convalidato l’atto impositivo. La Ctr ha confermato il verdetto.
Ora la Cassazione lo ha reso definitivo enunciando un nuovo principio di diritto. E’ quindi legittima la prassi amministrativa che fondatamente subordina la deducibilità dei costi derivanti da accordi contrattuali sui servizi prestati dalla controllante (cost sharing agreements) all’effettività e all’inerenza della spesa all’attività d’impresa esercitata dalla controllata e al reale vantaggio che deriva a quest’ultima, senza che rilevino in proposito quelle esigenze di controllo della capogruppo, peculiari della sua funzione di shareholder.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Riaperture di cinema e teatri, il piano di Franceschini

Il ministro della cultura Dario Franceschini ha illustrato nell’incontro con gli esperti del Comitato tecnico-scientifico, una proposta scritta per riaprire in sicurezza appena sarà...

Calenda a Letta, primarie legittime ma le strade si separano

Enrico Letta segretario del Pd ha rilanciato le primarie per le elezioni amministrative "Le amministrative sono un banco...

No Tav, scontri in Val Susa

In Val Susa ( San Sidero)  nella notte ci sono state delle tensioni tra No Tav e forze dell’ordine per l’avvio dei...

Protesta “Io apro”: scontri e bombe carta a Roma

Centro blindato a Roma e tutte le zone ztl chiuse per evitare assembramenti durante la manifestazione non autorizzata davanti a Montecitorio.

Commenti recenti