14 Aprile 2021, mercoledì
Home Mondo Energia pulita: se a finanziare i progetti sono i soldi di chi...

Energia pulita: se a finanziare i progetti sono i soldi di chi inquina

BRUXELLES – L’Ue punta all’indipendenza energetica. La premessa è: finanziare i progetti a favore dell’energia pulita. Ma se la conseguenza fosse che a finanziare i progetti sono proprio coloro che inquinano?

NER300 – Si chiama NER300 ed è un progetto che introdurrà importanti novità nell’utilizzo delle energie rinnovabili. Anche l’Italia compare tra le fila di NER300 e come si apprende daNER300.com, “NER300 è uno strumento di finanziamento gestito congiuntamente dalla Commissione europea, la Banca europea per gli investimenti e degli Stati membri, così chiamato perché l’articolo 10 (a) 8 delle emissioni rivisti direttiva sullo scambio 2009/29/CE contiene la disposizione di accantonare 300 milioni quote (diritti di emettere una tonnellata di biossido di carbonio) nella riserva per i nuovi entranti della Emissions Trading Scheme (ETS) europeo per sovvenzionare impianti di innovative tecnologie delle energie rinnovabili e della cattura e stoccaggio del carbonio (CCS)“.

COS’È L’ETS? – Introdotto nel 2005, l’ETS è un sistema in base al quale i Paesi dell’Unione ricevono diritti di emissione di CO2 in rapporto ai loro obiettivi di riduzione assunti nell’ambito del protocollo di Kyoto. Fabbriche, centrali elettriche, raffinerie e altri impianti devono rispettare una certa soglia di emissioni, entro la quale è possibile effettuare vendite o acquisti di quote, che hanno valore in virtù dell’essere disponibili in misura limitata e del fatto che ogni operatore a fine anno deve restituirne in misura sufficiente a coprire le emissioni che ha provocato.

RINNOVABILI E STATI MEMBRI – Energia eolica, solare, geotermica, fotovoltaica, e per la prima volta anche la cattura e lo stoccaggio del carbonio. Ad essere coinvolti nel progetto di NER300, 12 Stati membri: Croazia, Cipro, Danimarca, Estonia, Francia, Irlanda, Italia, Lettonia, Portogallo, Spagna, Svezia e Regno Unito.

C’È ANCHE L’ITALIA – Le regioni Puglia e Sicilia saranno le destinatarie delle realizzazioni pianificate di NER300. “Puglia active network” avrà il compito di documentare come sia possibile attuare una gestione di rete e distribuzione su larga scala di energia, mentre per “Mazara solar” sono stati stanziati 40 mln di euro per la costruzione di un impianto solare a concentrazione della capacità di 50 Mw.

EUROPA INDIPENDENTE DAL PUNTO DI VISTA ENERGETICO – “Con questa iniziativa, che rappresenta una novità assoluta, contribuiremo a proteggere il clima e a rendere l’Europa più indipendente dal punto di vista energetico. Il miliardo di euro assegnato oggi consentirà di raccogliere altri 900 milioni di euro in investimenti privati: in Europa verranno spesi quasi 2 miliardi di euro per le tecnologie rispettose del clima” ha commentato entusiasta Connie Hedegaard, Commissario Ue responsabile per il clima.

CHI INQUINA FINANZIA – Da dove deriveranno le quote per le risorse stanziate per l’attuazione del progetto? Dalla vendita delle quote di emissione del sistema Ets (Emissions Trading Scheme) dell’Ue, che tradotto vuol dire: coloro che inquinano sono anche coloro che finanziano questa iniziativa.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Anche in Italia si preparano test per la ripartenza dei concerti

In Spagna sono stati fatti test per far ripartire i concerti  ,a Barcellona si sono tenuti due live di prova, davanti a...

Napoli, la protesta dei lavoratori dello spettacolo: «Noi esclusi anche dai bonus»

I lavoratori dello spettacolo a Napoli sono scesi davanti al teatro Mercadante per manifestare le difficoltà di un settore completamente paralizzato dal...

Riaperture di cinema e teatri, il piano di Franceschini

Il ministro della cultura Dario Franceschini ha illustrato nell’incontro con gli esperti del Comitato tecnico-scientifico, una proposta scritta per riaprire in sicurezza appena sarà...

Calenda a Letta, primarie legittime ma le strade si separano

Enrico Letta segretario del Pd ha rilanciato le primarie per le elezioni amministrative "Le amministrative sono un banco...

Commenti recenti