4 Agosto 2021, mercoledì
Home Mondo Sheryl Aldeguer muore folgorata dal caricatore usb low cost per smartphone

Sheryl Aldeguer muore folgorata dal caricatore usb low cost per smartphone

Folgorata dal caricatore usb  a basso costo per il suo smartphone. E’morta così Sheryl Aldeguer, 28 anni e madre di due figli, lo scorso aprile. La donna avrebbe comprato un caricatore da 3,50 euro che non soddisfaceva gli standard di sicurezza australiani.

Il cavo, mal isolato, le ha dato la scossa fatale. Dopo il decesso le autorità hanno messo in guardia i consumatori dall’utilizzare prodotti contraffatti e potenzialmente difettosi o pericolosi.

Elmar Burchia sul Corriere della Sera scrive:

“«Tutto fa pensare che questo connettore abbia qualcosa a che fare con la scossa», ha spiegato Rod Stowe, a capo del Dipartimento a difesa dei consumatori del Nuovo Galles del Sud. Il decesso di Sheryl Aldeguer risale alla fine di aprile. Tuttavia, la notizia è stata diffusa soltanto ora, suscitando non poca preoccupazione. Il cellulare della 28enne era collegato alla presa elettrica attraverso un connettore usb dal costo di 4,95 dollari australiani, circa 3,50 euro. Il dispositivo non avrebbe soddisfatto gli standard di sicurezza australiani, sottolineano le autorità. Nel connettore mancava infatti il materiale d’isolamento. Come sia stata provocata la scossa è ancora oggetto d’indagine. Nel frattempo, riferisce il Sydney Morning Herald, la polizia ha sequestrato in un negozio i dispositivi finiti sotto accusa: il rivenditore rischia una multa pesante e fino a due anni di carcere.

Stowe ha dunque messo in guarda i consumatori dall’utilizzare dispositivi elettronici non a norma:

“«I consumatori dovrebbero girare al largo dai negozi di elettronica che vendono accessori non originali. Questi dispositivi, spesso venduti per pochi dollari, rappresentano un serio rischio di scosse elettriche o di incendio», avverte Stowe. Non è la prima volta che un dispositivo difettoso, o non originale, provoca la morte di qualcuno. Sebbene i fatti non siano stati chiariti del tutto, lo scorso anno, una donna cinese di 23 anni sarebbe stata folgorata dal proprio iPhone 5, usato per rispondere a una chiamata mentre era sotto carica”.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Cina: il Covid ritorna a Wuhan, individuati 7 casi

Il Covid-19 ritorna a Wuhan dopo mesi di assenza: sette lavoratori migranti sono risultati positivi ai test e sono stati inviati agli...

Attacco hacker alla Regione Lazio, si indaga su una richiesta di riscatto

La Polizia Postale consegnerà nelle prossime ore in procura una prima informativa sull'attacco hacker subito dalla Regione Lazio. Stando a quanto appreso dall'AGI, gli autori...

Conte alla prova dello Statuto, e M5S serra fila su divisioni

Nessuno scontro tra Giuseppe Conte e Luigi Di Maio, nessuna frattura, solo un lavoro corale. Nel day after dell'estenuante trattativa sulla riforma...

Lo Spoleto meeting art alla biennale di Venezia

Lo Spoleto meeting art speciale biennale di Venezia sarà presentato martedì 3 agosto a Venezia lido a villa pannonia ore 17 alla...

Commenti recenti