22 Giugno 2024, sabato
HomeNewsLetta: le elezioni europee saranno uno spartiacque

Letta: le elezioni europee saranno uno spartiacque

“Sara’ il vero spartiacque: si dovranno valutare le percentuali delle forze ostili all’Europa e il peso degli astensionisti. Anche loro saranno decisivi e dovremo porci questa domanda: che pensa dell’Europa un elettore che non va a votare”? Lo dice l’ex premier Enrico Letta, intervistato dalla Stampa, a proposito del voto di maggio per le europee.

“Queste elezioni sono un passaggio cruciale – spiega – e abbiamo bisogno di capire che tipo di politica ci aspetta per il futuro e quali saranno davvero le relazioni fra i cittadini e gli eletti”. I sondaggi danno i grillini ancora molto in alto. Serve, per Letta, “un’Europa piu’ semplice, in grado di dimostrare meglio che cosa ha fatto di positivo per gli europei. Ma soprattutto deve tornare la crescita, altrimenti avremo un grosso problema e rischiamo la catastrofe”. “Al centro del dibattito in Europa – prosegue Letta – in questo momento c’e’ il populismo. Riguarda molti paesi ma Francia, Italia e Gran Bretagna sono i piu’ colpiti. Sono qui – spiega Letta che da oggi terra’ una serie di lezioni su Europa alla Sciences-Po di Parigi – anche per capire e mettere a fuoco la questione populista nel confronto con gli studenti dai quali spero di poter imparare molto”. E a proposito di Grillo e Marie Le Pen, l’ex premier afferma: “non sono la stessa cosa”, ma entrambi, spiega, raccolgono un disagio comune e un voto contro le istituzioni. Grillo, “non l’abbiamo percepito – ha commentato Letta – è stato un fenomeno inedito. Il 5% degli elettori ha deciso di votare per i Cinque Stelle solo negli ultimi giorni. I sondaggi lo davano al 20, hanno preso il 25% e questo ha sconvolto l’equilibrio politico”.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti