20 Maggio 2024, lunedì
HomeNewsI comuni si parleranno solo on line

I comuni si parleranno solo on line

Dal prossimo anno novità in arrivo per le comunicazioni tra comuni in materia elettorale, anagrafica e di stato civile, nonchè per le comunicazioni trasmesse dai notai alle amministrazioni comunali relative alle convenzioni matrimoniali. L’inoltro cartaceo, infatti, cederà il posto all’informatica, in quanto i documenti saranno trasmessi esclusivamente per via telematica con notevole risparmio di costi e con maggiore sicurezza delle informazioni scambiate. E’ quanto si prevede nel testo del Decreto del Ministero dell’Interno 12.2.2014, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di ieri, emanato in attuazione dell’articolo 6, comma 1, del decreto-legge n.5/2012 (meglio noto come decreto semplificazioni). Una decisa spinta verso la completa dematerializzazione è quella che prevede che gli atti e i documenti in materia elettorale dovranno essere sostituiti da un nuovo modello (allegato al Dm in osservazione) la cui trasmissione dovrà avvenire per posta elettronica istituzionale. A dare il sigillo dell’ufficialità alla trasmissione, occorrerà prendere alcune precauzioni, nel rispetto delle prescrizioni indicate al codice dell’amministrazione digitale. Infatti, per essere sicura, la trasmissione dei documenti dovrà essere accompagnata da uno dei seguenti requisiti. Su tutti, la firma digitale o un altro tipo di firma elettronica qualificata, la segnatura di protocollo prevista dall’art.55 del Dpr n.445/2000, ovvero l’inoltro per il tramite di una casella di posta elettronica certificata (PEC).

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti