15 Maggio 2021, sabato
Home News Guidi: non sono in conflitto di interessi

Guidi: non sono in conflitto di interessi

Non c’è nessun conflitto di interessi, né dal punto di vista tecnico, né sotto il profilo delle opportunità”. Lo ribadisce, in un’intervista a Repubblica, il neo ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, aggiungendo che “l’Italia rappresenta per la Ducati Energia meno di 20 mln di euro di fatturato su un totale consolidato di 147 mln. E in Italia ha clienti come Enel o Ferrovie ma anche privati”.  A proposito delle polemiche sui suoi rapporti con Silvio Berlusconi, Guidi ribadisce di non essere “mai stata ad Arcore” e spiega che “quando ero presidente dei Giovani ho incontrato tutti. Tra questi anche Berlusconi. Che avrò visto una decina di volte, non di più”. Sulla delega alle Comunicazioni, Guidi dice che “deciderà il Consiglio dei ministri” e aggiunge, a proposito dell’incarico di governo: “Sento il peso della sfida ma ho accettato istintivamente di seguire Renzi”, di cui apprezza “la capacita’ di semplificare, di sdrammatizzare”. “L’Italia”, ha aggiunto, “rappresenta per la Ducati Energia meno di 20 milioni di euro di fatturato su un totale consolidato di 147 milioni. E in Italia ha clienti come Ente Ferrovie ma anche privati. La Ducati vende le stesse tecnologie all’Enel come al Mev che è un ente elettrico del Kuwait. Partecipa alle gare internazionali dove ci sono concorrenti di tutto il mondo. Non c’è alcuna connessione. E poi, mi sono dimessa da tutti gli incarichi”. Guidi, intervenendo sulla delocalizzazione dell’azienda ha detto che “è stata una multilocalizzazione”, e che “se non avessimo accettato la sfida della globalizzazione, noi come altri, avremmo rischiato di morire”. Il Ministro ha detto di aver ricevuto la chiamata di Berlusconi dopo la sua nomina: “mi ha chiamato come tanti altri per dirmi ‘in bocca al lupo’ e sulla presunta frase del cavaliere: ‘ho un ministro pur stando all’opposizione’, Federica Guidi taglia corto:”non mi interessa quello che avrebbe detto”. In ultimo, un giudizio su Matteo Renzi: “mi pare un politico diverso da quelli che ho incontrato nella mia precedente attività.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Più di 70 mila imprese rischiano di chiudere, quasi 20 mila al Sud

Sono a forte rischio di espulsione dal mercato 73.200 imprese italiane tra 5 e 499 addetti, il 15% del totale, di cui quasi...

COMUNICATO STAMPA

PREMIO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE PER LA POESIA E LA NARRATIVA“MARIA DICORATO” L’Associazione Pro(getto) Scena Edition ETS nasce con l’obiettivo...

Draghi:”Bisogna investire sulle donne e sulla possibilità di avere figli”

"Un'Italia senza figli è un'Italia che non crede e non progetta. È un'Italia destinata lentamente a invecchiare e scomparire.

Commenti recenti