24 Giugno 2024, lunedì
HomeNewsRenzi conferma: tassazione rendite e lavoro oggetto di valutazione. Cannata (Mef): gettito...

Renzi conferma: tassazione rendite e lavoro oggetto di valutazione. Cannata (Mef): gettito modesto

«Il sottosegretario Delrio ha detto una cosa molto semplice: che il tema della tassazione sulle rendite finanziarie e il tema dei denari sul costo del lavoro saranno oggetto di una valutazione. Voi avete subito titolato nel modo più forte e pesante possibile, vi prego di stare ai fatti e alle cose che si dicono». Così il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano come mai non avesse toccato, nel discorso programmatico in Aula al Senato, il tema della tassazione delle rendite finanziarie, dopo le polemiche suscitate domenica dalle dichiarazioni del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio.

Un’eventuale modifica delle tassazioni sui BoT “avrebbe un impatto per il retail che é una componente modesta dello stock dei Titoli di Stato e quindi gli effetti sarebbero modesti sul fronte del gettito”. Lo ha detto Maria Cannata, dirigente generale del debito pubblico al ministero dell’Economia interpellata nel corso della presentazione del Risk outlook della Consob. Per quanto riguarda poi l’impatto sulla domanda, Cannata si é detta incerta anche se ha invitato a considerare che ‘il retail é sensibile su questi aspetti. Bisogna poi considerare – ha aggiunto – che é stata anche aumentata la tassa sul dossier titoli. Forse un po’ di cautela non sarebbe male”, ha detto Cannata. Quanto all’esito delle prossime aste, “raramente mi è capitato di essere così tranquilla”, ha detto Cannata. Si inizierà domani con i CTz e i BTp indicizzati per proseguire poi mercoledì con i BoT e infine giovedì con i BTp, asta nella quale sarà offerto un nuovo benchmark decennale.

 

L’idea di rimodulare la tassazione sulle rendite finanziarie è considerato “ragionevole” dal presidente della Consob Giuseppe Vegas: ”Bisogna vedere come ne esce complessivamente il sistema fiscale – ha detto Vegas a margine di un convegno – Se e’ favorevole ai contribuenti può essere ragionevole”. Ad affermarlo e’ il presidente della Consob, Giuseppe Vegas, in merito all’aumento della tassazione sulle rendite finanziarie”.

Sul tema è intervenuta anche la Cisl, con secco no all’ipotesi di aumento della tassazione dei Bot e chiede al Governo piuttosto di intervenire sulle rendite finanziarie e sulla spesa pubblica improduttiva per ridurre la pressione fiscale sul lavoro. “”Ma quali BoT! – dice il segretario generale della Cisl Raffaele Bonanni su twitter – tassare le rendite finanziarie, vendere beni del demanio, tagliare la spesa pubblica improduttiva per taglio tasse”.

Il capogruppo di Forza Italia Renato Brunetta ha invece definito “inopportuna nei tempi, certamente, ma anche e soprattutto nei contenuti” la dichiarazione di ieri di Delrio. “Vecchiette a parte, poverine – dice Brunetta -, il sottosegretario Delrio sa benissimo che se si aumenta la tassazione sui titoli di Stato (gli unici che finora, per ovvie ragioni, sono sopravvissuti agli aumenti delle imposte sulle rendite finanziarie che si sono susseguiti negli anni) crolla la domanda, quindi il prezzo degli stessi. Essendo il prezzo dei titoli di Stato inversamente proporzionale al loro rendimento – sottolinea Brunetta – se crolla il prezzo

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti