24 Maggio 2024, venerdì
HomeNewsLegge Fini Giovanardi: certamente incostituzionale

Legge Fini Giovanardi: certamente incostituzionale

«Ci sono questioni di legittimità costituzionale particolarmente importanti. Perché, più di tutte, rivelano la correlazione tra separazione dei poteri e tutela dei diritti. Perché, più di altre, testimoniano come l’eccesso di potere del Governo e del Parlamento produca effetti nefasti sul funzionamento della giustizia e sulla condizione delle carceri. Questa è la caratura costituzionale della quaestio che, il 12 febbraio, il Giudice delle leggi sarà chiamato a decidere. Attiene alla dubbia costituzionalità delle modifiche introdotte nel 2006 al testo unico in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope: la c.d. legge Fini-Giovanardi».

Con queste parole prende il via l’appello predisposto da La Società della Ragione ONLUS affinché venga dichiarata l’incostituzionalità della legge “Fini – Giovanardi”; l’appello è stato predisposto durante il convegno dal titolo “La legge Fini Giovanardi a giudizio” tenutosi a Roma lo scorso 21 gennaio in collaborazione con Antigone, CNCA, Forum Droghe, Magistratura Democratica e Unione Camere Penali Italiane.

Promosso da Stefano Anastasia (Presidente de La Società della Ragione), Franco Corleone (Garante dei diritti dei detenuti per la Regione Toscana) e Luigi Saraceni (Avvocato) l’appello ha visto come estensore e primo firmatario Andrea Pugiotto (Università di Ferrara) ed è stato sottoscritto da numerosi giuristi, tra cui Stefano Rodotà (Università La Sapienza di Roma), Ombretta Di Giovine (Università di Foggia), Carlo Fiorio (Università di Perugia) e Luigi Ferrajoli (Università di Roma Tre).

Ricordiamo che l’udienza davanti alla Corte Costituzionale è prevista per il 12 febbraio 2014.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti