29 Febbraio 2024, giovedì
HomeItaliaEconomiaAuchan ripensa l’ipermercato

Auchan ripensa l’ipermercato

Per rilanciare il format dell’ipermercato travolto da una crisi che non è solo italiana Auchan ripensa i suoi punti vendita. E dopo il restyling degli iper di Bergamo, Concesio, Curno, Roncadelle, Mazzano e San Rocco al Porto è la volta di Vimodrone (Milano) che aprirà i battenti oggi in una nuova veste, grazie a un investimento complessivo di 17 milioni di euro; mentre sabato sarà la volta di Nerviano e nel 2014 di Merate. «L’obiettivo è quello di presentarsi all’appuntamento con l’Expo 2015 con i 14 ipermercati della Lombardia completamente rinnovati nel lay-out, nei servizi e nell’assortimento di prodotti», spiega Francesco Alfieri, direttore vendite di Auchan Italia.

Dal punto di vista dell’offerta una via è quella di rendere l’assortimento più locale e vicino ai bisogni del territorio. «I prodotti locali hanno una presenza sempre più forte nel nostro assortimento: superiore al 10% del totale», afferma. «Una percentuale che crescerà ulteriormente con i restyling». Sempre restando in tema di alimentare Auchan punta sempre più sul biologico e sui cibi etnici per andare incontro a una clientela da un lato sempre più straniera e dall’altro fatta di italiani che gradiscono sperimentare cibi esotici. «Un’altra leva per far funzionare questi format è quella di ampliare l’offerta di prodotti sfusi (frutta secca, pasta, riso, legumi, caffè, ndr), includendo nella vendita sfusa anche i congelati». La vendita sfusa è infatti particolarmente apprezzata in tempi di crisi perché, da un lato offre prezzi convenienti (per esempio si risparmia sul packaging) e dall’altro è anti-spreco poichè ciascun cliente può dosare esattamente la quantità da acquistare.
Ma il restyling non riguarda soltanto l’assortimento alimentare. «Anche nel non-alimentare abbiamo voluto rinforzare alcuni mestieri, come per esempio la libreria, il mondo della casa, il garden e il mondo degli animali, settori importanti per le vendite».

In Italia gli ipermercati Auchan sono 42, i supermercati a insegna Sma, Cityper e Simply Market sono 219. Completare il restyling delle 14 strutture lombarde entro il 2015 è un obiettivo ambizioso.
Sul fronte investimenti va ricordato che buona parte delle risorse raccolte con l’operazione che ha visto, nei giorni scorsi, il trasferimento da parte di Gallerie Auchan di 15 strutture italiane tra gallerie e parchi commerciali a un fondo di investimento, gestito da Morgan Stanley SGR per 635 milioni di euro, verranno impiegate per modernizzare le gallerie esistenti.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti