18 Aprile 2024, giovedì
HomeItaliaEconomiaCaso Pizzolato: On. Bueno chiede chiarezza al Ministro Alfano

Caso Pizzolato: On. Bueno chiede chiarezza al Ministro Alfano

DSC_0039La doppia cittadinanza non può mai  essere al servizio  della impunità, dice la deputata  íltalo-brasiliana.

L’On. Renata Bueno ieri, martedì 19 novembre, ha ufficialmente chiesto al Ministero dell’Interno Angelino Alfano di segnalare se esiste o no un registro del supposto ingresso di Henrique Pizzolato in Italia. Nel documento indirizzato al Ministro Alfano, ha anche chiesto quale consolato ne abbia la competenza e quale sia il passaporto valido rilasciato a nome  del fuorilegge.

L’ idea della parlamentare è quella di  confermare la presenzadi Pizzolato  in Italia e scoprire quale consolato abbia concesso il passaporto duplicato  (già che il primo è stato consegnato al  STF).

L’richiesta  ha anche lo scopo di verificare  se il passaporto che è stato consegnato  alla Corte Suprema era un documento valido . Renata Bueno ha detto  che la comunità italiana in Brasile  rifiuta l’uso improprio della doppia cittadinanza  da qualsiasi   condannato , soprattutto se implicato in un grave caso di corruzione. “Dobbiamo evitare che  questo diritto dato ai discendenti  italiani possa essere utilizzato  a favore della impunità”,   ha avvertito la Bueno. Per la parlamentare la doppia cittadinanza  non può essere uno strumento per raggirare la  esecuzione della pena inflitta  dalla Corte Suprema.

L’ex   direttore di Marketing e Comunicazione  della Banca del Brasile, Pizzolato  è stato condannato a 12  anni e sette mesi di carcere nel processo  del ‘Mensalao”. Il suo nome è  da lunedi 18 u.s. nella lista dei ricercati dall’Interpol. Secondo quanto  rivelato dal quotidiano “O Estado  de Sao Paulo”, egli sarebbe  venuto in Italia dopo aver percorso  1.600 chilometri in auto attraverso  l’Argentina.

In un’ intervista al giornale “O Globo” , Renata Bueno ha dichiarato che il fuggitivo  non ha potuto ritirare  un nuovo passaporto italiano in Paraguay , paese per il quale sarebbe passato lasciando le  sue tracce. Dal momento che l’ex  direttore marketing della Banca del Brasile  è brasiliano, il documento potrebbe essere rilasciato  solo in Brasile e non può essere  rilasciato in un terzo paese , ha detto in conclusione la deputata brasiliana.

Trasmesso e pubblicato

Ufficio Stampa

On. Renata Bueno

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti