Gli Stati Uniti intercettavano il telefonino di Angela Merkel. Obama nega

(Il governo tedesco ha saputo che il telefono cellulare del cancelliere Angela Merkel sarebbe stato intercettato dagli Stati Uniti. Lo ha denunciato il portavoce, Steffen Seibert. Seibert ha aggiunto che il cancelliere, non appena ricevuta la notizia dal controspionaggio, ha immediatamente telefonato al presidente Obama cui ha chiesto di accertare la veridicità di questa informazione, che se confermata, ha dichiarato sarebbe «completamente inaccettabile».

IGli Stati Uniti non stanno monitorando le conversazioni telefoniche di Angela Merkel. Lo ha assicurato Barack Obama al cancelliere tedesco, dopo che la cancelleria di Berlino ha affermato che il cellulare del capo del governo potrebbe essere stato intercettato dai servizi segreti statunitensi. La Casa Bianca non ha però smentito che in passato gli 007 americani abbiano potuto ascoltare le sue conversazioni telefoniche.

America nella bufera, dunque. Gli ultimi clamorosi sviluppi dello scandalo del Datagate non solo mettono in enorme imbarazzo la Casa Bianca, ma rischiano di incrinare seriamente i rapporti con i principali alleati europei.

Ma il clima di fiducia reciproca appare inevitabilmente deteriorato. Le capitali europee – dopo tante rassicurazioni – di fronte allo stillicidio di rivelazioni sull’attività della National Security Agency (NSA) non si fidano più.

A Washington ora gli occhi sono puntati sul vertice dei capi di Stato e di governo della Ue, da cui potrebbe anche uscire una forte presa di posizione verso gli Usa. Tra Bruxelles e Washington è calato nelle ultime ore il gelo. E se il numero uno dei servizi segreti americani, James Clapper, definisce “false” le notizie che arrivano da Parigi (quelle diffuse da Le Monde che parla di 70 milioni di francesi spiati) dalla capitale europea arriva la minaccia di ritorsioni verso gli Stati Uniti.

Il Parlamento europeo ha infatti approvato una risoluzione, votata a larga maggioranza, in cui si chiede di sospendere uno dei più importanti accordi tra Ue e Usa sul delicato fronte della lotta al terrorismo. Si tratta del programma Swift, attraverso il quale vengono ‘tracciatì tutti i movimenti di capitali da una sponda all’altra dell’Oceano, con i dati immagazzinati in una gigantesca banca dati.

Written By
More from genteattiva

Cosa cambia artigiani e commercianti

Le definizioni di produttori di 3° e 4° gruppo dettate dal contratto...
Read More