8 Maggio 2021, sabato
Home News Brindisi, operazione contro Sacra corona unita

Brindisi, operazione contro Sacra corona unita

Associazione mafiosa, omicidi e tentati omicidi aggravati dal metodo mafioso. Questi i reati contestati alle 18 persone arrestate all’alba nel brindisino, con un’operazione congiunta di polizia e carabinieri. Le indagini, avviate nel 2012, si sono concentrate sui clan dominanti della Frangia brindisina della Sacra corona unita, operativa anche all’estero: sono stati individuati moventi, autori e mandanti di quattro delitti sei tentati omicidi avvenuti a Brindisi e in Montenegro, tra il 1997 ed il 2010, nell’ambito delle lotte interne alla criminalità organizzata.

Il quadro fornito dalle indagini dell’operazione “Zero” ha ricostruito più di un decennio di fatti di sangue, scaturiti da conflitti all’interno della Sacra corona unita, attraverso le dichiarazioni dicollaboratori di giustizia e di riscontri raccolti in fase istruttoria. Gli investigatori si sono avvalsi, tra l’altro, del contributo fornito dal pentito Ercole Penna. A finire in manette, anche Francesco Campana di Mesagne, ritenuto il leader del clan Buccarella-Campana, con epicentro a Brindisi e Tuturano, e il suo braccio destro Ronzino De Nitto, entrambi arrestati tra il 2011 e il 2012 dopo un periodo di latitanza. Tra gli altri clan attivi nel brindisino, compaiono la famiglia Bruno di Torre Santa Susanna e i Mesagnesi, capeggiati da Antonio Vitale, Massimo Pasimeni, Ercole Penna e Daniele Vicientino. Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal gip di Lecce su richiesta della locale Direzione distrettuale antimafia (Dda) ed eseguite dagli agenti della Squadra mobile di Brindisi e del Commissariato di Mesagne, e dai carabinieri del Ros e del Comando provinciale di Brindisi.

L’operazione “Zero” rappresenta la prosecuzione di altre tre blitz compiuti tra gli anni 2010 e 2012: si tratta delle operazioni “Calipso”, “Last minute” e “Die hard”, che avevano portato a 27 arresti e 28 fermi per associazione mafiosa e altri reati.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Covid, Italia sempre più gialla, nessuna regione sarebbe rossa

L'Italia diventa sempre piu' gialla e nessuna regione dovrebbe essere rossa: la Valle d'Aosta dovrebbe, infatti, diventare arancione. Verso un cambio di colore...

COMUNICATO STAMPA:L’ARCIVESCOVO BATTAGLIA OSPITE AL COMITATO DI NAPOLI IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DELLA CROCE ROSSA e MEZZALUNA ROSSA

L’ARCIVESCOVO BATTAGLIA OSPITE AL COMITATO DI NAPOLI IN OCCASIONE DELLA GIORNATA MONDIALE DELLA CROCE ROSSA e MEZZALUNA ROSSA S.E....

Dl Sostegni, salta ‘superbonus’ aziende.

La Ragioneria generale dello Stato boccia la norma inserita dal Parlamento del dl Sostegni per "la cedibilità del credito di imposta nell'acquisto...

Giovane uccisa nel Napoletano

Ylenia Lombardo, 33 anni, è stata uccisa a coltellate ieri pomeriggio a San Paolo Bel Sito (in provincia di Napoli). ...

Commenti recenti