20 Giugno 2024, giovedì
HomeItaliaEconomiaUe-Italia, sull'Iva c'è conflitto tra norme

Ue-Italia, sull’Iva c’è conflitto tra norme

La fatturazione differita della cessione intracomunitaria influenza l’aliquota Iva applicabile all’acquisto. Questo, almeno, in base alle norme comunitarie, che però, sul punto, non trovano puntuale riscontro nelle norme nazionali: per queste ultime, infatti, occorre rapportarsi al momento di effettuazione dell’operazione (o «fatto generatore»), mentre le prime attribuiscono rilievo al momento di esigibilità dell’imposta.

In relazione alla variazione dell’aliquota scattata il 1° ottobre 2013, la conseguenza della discrasia è che l’acquisto di beni partiti dalla Danimarca a settembre 2013, ma arrivati in Italia e fatturati a ottobre, va tassato con l’aliquota del 21% in base alle regole interne e con quella del 22% secondo le regole dell’Ue.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti