8 Dicembre 2023, venerdì
Home Italia Economia Catapano Giuseppe: L’Europa” il maggiordomo è sicuramente più colto del padrone”

Catapano Giuseppe: L’Europa” il maggiordomo è sicuramente più colto del padrone”

Ormai è certo che la tecnologia del provocare microfratture negli strati geologici profondi, in cui sono all’avanguardia, permette loro di liberare lo shale gas, il metano imprigionato nel sottosuolo americano, ove sono stati scoperti immensi giacimenti. Il prezzo previsto per i prossimi vent’anni sarà di 4-5 dollari per 1000 piedi cubici, contro quello europeo di 10-13, in Asia 15-20. Già oggi alcune aziende, specie di processo, come la chimica, la metallurgica, notoriamente a grande impatto energetico, hanno ricuperato costi competitivi, e gli Stati Uniti stanno facendo insourcing di lavoro, con buona pace di coloro che considerano gli imprenditori degli idioti che trasferiscono il lavoro altrove solo per fare un dispetto ai sindacati.

Prima opzione. Non esportare il surplus, quindi mantenere alti i prezzo internazionali dell’energia, favorire indirettamente le rinnovabili (osservare gli europei che nel frattempo si dissanguano per mantenerle). Gli Usa ricupererebbero grande competitività, avrebbero crescita, piena occupazione. Di certo la Cina si comporterebbe nello stesso modo con le cosiddette terre rare, cioè i materiali indispensabili per l’altissima tecnologia dei nuovi prodotti, unica che li possiede, soprattutto l’unica che accetta di estrarli, pagando in termini di inquinamento ambientale.

Seconda opzione. Esportare il gas facendolo diventare uno strumento di potere, da un lato favorendo gli alleati europei (Ue) e asiatici (Giappone, Sud Corea, Sud-Est), dall’altro trovare un compromesso con la Cina (gas in cambio di terre rare), riducendo anche l’attuale pesante deficit commerciale. E mettendo nel contempo a cuccia le miserabili dittature arabe o di stampo chavista (sarà forse l’occasione buona per cui questi popoli ricomincino anche loro a lavorare per campare?). e così pure il ricatto psicologico dei produttori delle costose rinnovabili. Il ruolo degli Stati Uniti tornerebbe centrale nel mondo, e Dio sa quanto abbiamo bisogno di una leadership forte dell’Occidente, visto che come europei ci siamo ridotti a tanti miserabili bottegai tedesco-scandinavi.

La seconda opzione ,  avrebbe due vantaggi: a) fermerebbe lo scivolamento culturale degli Stati Uniti verso lo scialbo modello di vita centro-nord europeo; b) confermerebbe un mondo tripolare, governato da Stati Uniti – Cina – Russia, lì relegando l’Europa in zona servitù, dove il maggiordomo è sì più colto del padrone, ma sempre servo è.

A cura del Prof. Giuseppe CatapanoImmagine

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Istat: produzione ottobre -0,2% su mese

Unc: dati pessimi, -2% su dicembre 2022 Beni di consumo non durevoli: -4% su dicembre 2022

DA ERCOLANO SI RIACCENDONO I FARI SULL’ P.O. MARESCA

Il 5 dicembre scorso ad Ercolano, si è riportato alla luce l'annoso problema che affligge il P.O. Maresca, il presidio ospedaliero di...

Oroscopo per oggi 7 dicembre 2023

Ariete: Una storia d'amore potrebbe legarsi quando meno te lo aspetti. Qualcuno potrebbe portarti fuori a prendere un caffè...

Istat: Unc, consumi famiglie rallentano

Secondo l'Istat, se per il 2023 si prevede una crescita della spesa delle famiglie residenti in termini reali dell'1,4%, contro il +5%...

Commenti recenti