23 Febbraio 2024, venerdì
HomeConsulente di StradaAmministratore inadempiente e diritto al compenso

Amministratore inadempiente e diritto al compenso

A cura di Federica Rapone – Amministratore ordinario e giudiziale
Il condominio può rifiutarsi di pagare il compenso originariamente pattuito, potendo al massimo offrirsi di
corrispondere un importo minore proporzionato al lavoro effettivamente svolto.
Se l’assemblea non approva il bilancio, l’amministratore non può chiedere al giudice l’emissione di un
decreto ingiuntivo da far valere contro il condominio che non vuol pagargli l’onorario.
L’amministratore condominiale va sempre pagato, ma secondo la Corte Cassazione nonostante la
regolarità del conferimento dell’incarico, non sempre matura il diritto al compenso.

Federica Rapone
Amministratore ordinario e giudiziale Tribunale di Cassino.
Formatore e cultore della materia presso l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.
Articolista di diritto condominiale.
Master in Psicologia giuridico e forense.
Autore del libro “Stress da Condominio”.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Commenti recenti