1 Dicembre 2022, giovedì
Home L'Opinione Blue Trains: ‘’Cry me a river è stato l’ultimo brano ad essere...

Blue Trains: ‘’Cry me a river è stato l’ultimo brano ad essere inserito nel disco’’

A cura di Ionela Polinciuc

A volte ci concentriamo così tanto sulle novità discografiche da sentirci quasi in colpa ad ascoltare musica vecchia: in quel caso pensiamo di essere in crisi con la musica, ma è solo la mancanza di interesse?

Quanto è liberatorio ammettere che un ascolto eticamente ingiustificabile sia bellissimo lo stesso? Qui si lavora sulla tensione, sull’accettazione di sé e dei propri gustacci, è un passaggio fondamentale per uscire dalla crisi.

La musica, in tutte le sue forme è senza ombra di dubbio la cura dell’anima. Al riguardo, abbiamo intervistato Blue Trains.

Il nuovo singolo “Cry me a river” è dedicato a qualcuno in particolare? Raccontateci come nasce questo brano

Cry Me A River è stato l’ultimo brano ad essere inserito nel disco, ed anche il più recente in termini di realizzazione. Potremmo dire dunque che si tratta di un brano che in qualche modo rappresenta la prima parte di un percorso, un brano che descrive molto bene chi siamo adesso sia in termini di sonorità che di identità musicale. Non è stato facile realizzarlo poiché nonostante sia stato scritto per coro a 7 voci il tutto poi è stato in parte digitalizzato grazie alla tecnica del “cut up” e suonato interamente con strumenti elettronici.

Da dove siete partiti e dove siete arrivati?

Siamo partiti come cantanti solisti, quando questo progetto è nato venivamo tutti da percorsi e background musicali piuttosto diversi ma ci siamo trovati nel comune obiettivo di voler mettere insieme le nostre voci e creare un coro che mescolasse l’idea polifonica in qualche modo “tradizionale” con le moderne sonorità dell’indice e della musica elettronica. In questi anni abbiamo condiviso tanto; dalla vita in sala prove, l’amicizia fuori dalla sala prove, i tanti concerti, le trasferte, i viaggi… Siamo diventati una bella famiglia e ci piace pensare che questo sia solo l’inizio.

Progetti importanti in corso?

Il nostro disco è appena uscito ma siamo già al lavoro su nuovo materiale e c’è anche un nuovo video in programma.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Pericoli per i minori sul web: Dalla rubrica A.U.G.E., Avv. Gianluca Bozzelli ci risponde

A cura di Ionela Polinciuc Quali sono i pericoli per i minori sul web? ''...

Ursula von der Leyen:” La Russia deve pagare”

A cura di Ionela Polinciuc La presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, ha proposto l'istituzione di un tribunale...

Sintomi nuove varianti Covid

A cura di Ionela Polinciuc Il covid-19 continua a portare preoccupazioni. Le nuove varianti Cerberus e Gryphon avanzano sempre...

Il magistrato di Agrigento Walter Carlisi finito al centro della polemica

A cura di Ionela Polinciuc ‘’Vicinanza alla polizia penitenziaria. Bene scuse del magistrato Carlisi. In futuro niente generalizzazioni. ‘’Lo...

Commenti recenti