26 Giugno 2022, domenica
Home Italia Cronaca Elicottero disperso, ricerche al confine tra Emilia e Toscana

Elicottero disperso, ricerche al confine tra Emilia e Toscana

Sono state attivate ricerche sull’Appennino tosco-emiliano, al confine tra le province di Modena e Lucca, per un elicottero disperso.

Il velivolo è decollato questa mattina intorno alle 10 dall’aeroporto di Capannori Tassignano (Lucca).

A bordo ci sarebbero sei passeggeri stranieri – quattro turchi e due libanesi – e un pilota italiano. Era diretto a Castelminio di Resana, nel Trevigiano, lo confermano fonti della Roto Cart, azienda specializzata nella produzione di carta per usi domestici, perchè il velivolo da tre giorni faceva la spola tra Lucca e il Trevigiano per portare alcuni buyer in azienda.

In sorvolo tra Emilia e Toscana per cercarlo ci sono un elicottero del soccorso alpino di Pavullo (Modena) e un altro mezzo di ricerca e soccorso dell’Aeronautica militare. Si tratta di zone di montagne e boschi, piuttosto impervie. Anche squadre di terra stanno raggiungendo la zona. Le ricerche sono coordinate dalle prefetture di Modena e Lucca ed è in campo anche la protezione civile. Si interromperanno con le ore notturne, per riprendere domattina.

L’elicottero disperso sarebbe un Agusta Koala. Le ricerche sono condotte dai vigili del fuoco di Lucca e Modena che stanno perlustrando la zona appenninica. È in particolare battuta la zona tra Pievepelago e San Pellegrino in Alpe. Questa mattina, secondo quanto riferito da gente del luogo, la zona è stata interessata da forte maltempo: tempesta di pioggia, fulmini e grandine.

Secondo il titolare della Roto Cart, Giuliano Gelain, il velivolo faceva la spola due volte al giorno, al mattino e al pomeriggio, per portare i compratori in azienda a Castelminio di Resana, dove sarebbe dovuto arrivare alle 10.30. “Sono convinto che non si sia schiantato – dice Gelain all’ANSA – altrimenti, secondo i tecnici, sarebbe partito un segnale di allarme, che noi non abbiamo mai ricevuto”.

L’elicottero era stato ingaggiato da Elettric80, produttore di Viano (Reggio Emilia) per portare i suoi buyer alla Roto Cart. Solo due giorni fa il nuovo impianto che automatizza tutte le fasi della lavorazione, dalla movimentazione delle bobine madri di carta allo stoccaggio dei prodotti in magazzino, era stato presentato alla stampa. La linea, realizzata dalla emiliana E80, consente all’azienda veneta, in cui operano 110 addetti, 40 dei quali in una cartiera di proprietà a Lucca, di realizzare 30 mila tonnellate di articoli l’anno.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Oroscopo sabato 25 giugno 2022

                  A CURA DI TELEBLULANOTTE Ariete (21 marzo-19 aprile)

Andrea Striano: ” Nuovi poveri: Un progetto importante firmato Auge e noi saremo promotori”

A cura di Ionela Polinciuc Accademia Auge lancia un nuovo progetto per contrastare la povertà.Napoli: Giovedì 9 giugno 2022...

Il piano della Germania per far fronte ai tagli alla fornitura di gas

Il ministro dell'Economia e della Protezione climatica tedesca, Robert Habeck, co-leader dei Verdi, è costretto a piegarsi alla realpolitik: per compensare la...

Covid oggi Italia, Iss: salgono Rt, incidenza e terapie intensive

Il report: Rt a 1,07, per i ricoveri in crescita anche l'occupazione nei reparti ordinari. Zero regioni a rischio basso, in 9...

Commenti recenti