Il lavoratore può consultare il proprio certificato medico?

0
109

Chi deve assentarsi dal lavoro per malattia, è tenuto a sottoporsi a visita da parte del medico curante e a comunicare, al più presto, la propria assenza al datore di lavoro. Tale certificato verrà inviato telematicamente dal medico stesso all’Inps, che lo mette a disposizione del datore di lavoro. Anche il dipendente però potrebbe avere l’esigenza di controllare il proprio certificato medico per verificare quanti giorni di malattia gli rimangono e se sia necessario chiedere una prosecuzione dell’assenza per completare la convalescenza.

Il dipendente può consultare il certificato medico?

La legge prevede un’apposita procedura di consultazione del certificato medico da parte del dipendente. Infatti, il lavoratore può controllare il proprio certificato medico accedendo sul portale dell’Inps, inserendo il numero di protocollo fornito dal medico e il proprio codice fiscale oppure inserendo il Pin di identificazione, che consente di stampare o di far inviare alla casella di posta desiderata tutti i propri certificati medici. Anche il medico curante può decidere di inviare in formato Pdf il certificato medico via email (PCM, circ. 18.3.2011, n. 4) oppure il lavoratore può fare richiesta all’Inps, inserendo online il proprio Pin di identificazione per la ricezione del numero di protocollo via sms.

Come il datore di lavoro può controllare il certificato medico del dipendente?

Allo stesso modo, il datore di lavoro può visualizzare il certificato medico accedendo sul portale dell’Inps tramite apposite credenziali oppure tramite un intermediario abilitato. Il datore di lavoro o l’intermediario possono visualizzare il certificato medico del dipendente usando il codice fiscale del malato e il numero di protocollo del certificato tramite il contact center dell’Inps al numero 803.164 (Inps, circ. 9.9.2011, n. 117).