24 Luglio 2021, sabato
Home Consulente di Strada Con la Dad crescono le disuguaglianze sociali

Con la Dad crescono le disuguaglianze sociali

Solo una minoranza di studenti italiani, per la precisione il 40%, non lamenta alcuna difficoltà con le lezioni a distanza. La maggior parte invece deve scontrarsi con problemi di ogni genere: lentezza delle connessioni domestiche, difficoltà nell’uso dei software necessari, necessità di condividere gli spazi con altri componendi della famiglia, deficit nella disponibilità di dispositivi e carenza dell’offerta formativa da parte delle scuole. E’ quanto emerge da un’indagine dell’Autorità garante per le telecomunicazioni, che rileva: ‘’Non solo affiorano diversità tra differenti contesti scolastici ma anche all’interno di una singola classe, come desumibile dal 19% di studenti che ha evidenziato come non tutti i compagni abbiano potuto partecipare all’educazione a distanza’’. A essere stato del tutto escluso è più del 10%degli studenti, quelli privi di computer o di una connessione adeguata. Ora come ora la Dad (didattica a distanza) accresce le disuguaglianze sociali, mentre il compito della scuola e dell’istruzione è di eliminarle.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Green pass tra gioie e dolori: l’economia, forse, riparte

Con l'indice Rt che schizza a 1,26 l'approvazione del green pass è l'àncora di salvezza per numerose attività che hanno sofferto la...

Comunicato stampa: Premio Castello Sotto Le Stelle 2021

Aci Castello. Grande attesa per il Premio Castello Sotto Le Stelle 2021, in programma giovedì 22 luglio alle...

Tokyo: Buongiorno Italia; via alle gare, Malagò parla al Cio

A due giorni dalla cerimonia inaugurale, Tokyo 2020 è già partita con il prologo delle sue gare e a dare il via...

Letta tira dritto sul ddl Zan e il Pd fa muro contro gli attacchi di Renzi

Dalla giustizia al ddl Zan, Matteo Renzi ha ormai messo nel mirino il Partito Democratico e il suo segretario, Enrico Letta.

Commenti recenti