17 Aprile 2021, sabato
Home Mondo Cronaca nel Mondo Perseverance raggiunge Marte, intanto Elon Musk studia il Nuovo Regno. Con tanto...

Perseverance raggiunge Marte, intanto Elon Musk studia il Nuovo Regno. Con tanto di Costituzione

a cura di Maria Parente

Duecentotré giorni di viaggio e coprendo una distanza di oltre 470 milioni di chilometri, poco prima delle 22 di giovedì 18 febbraio, il rover Perseverance della NASA nell’ambito della missione Mars2020, ha raggiunto il suolo di Marte. Un progetto ambizioso e sicuramente tra i più complicati, quello di compiere un viaggio su Marte alla scoperta di nuove forme viventi, poiché l’atmosfera marziana è più rarefatta di quella terrestre. Il tempo per effettuare l’ingresso nell’atmosfera, la discesa e l’atterraggio è relativamente poco, senza contare che la grande distanza dalla Terra (in media 254 milioni di chilometri) rende impossibile un controllo diretto. In quei “sette minuti di terrore”, come li definisce la NASA, Perseverance ha dovuto fare tutto da solo con i suoi sistemi di bordo e senza la possibilità di interventi e correzioni dal centro di controllo. Il rover è stato calato al suolo da un argano agganciato sulla sua sommità: ha attivato i propri retrorazzi per stabilizzare la discesa e ha poi fatto calare Perseverance nel modo più delicato possibile: un po’ come vedere una marionetta (il rover) mossa dal suo marionettista (l’argano). Alla fine, l’argano si è sganciato da Perseverance e ha sfruttato i retrorazzi per allontanarsi il più possibile dal punto di contatto con il suolo del rover, per non interferire con le sue attività ed evitare danni: solo dopo 12 minuti si è avuta la conferma che tutto fosse andato secondo i piani.

Perseverance si trova ora nel suo obiettivo, un cratere largo quasi 50 chilometri che si chiama Jezero, “lago” in diverse lingue slave: si trova sul lato occidentale della grande pianura Isidis Planitia. La zona è stata scelta sulla base delle ricerche svolte negli ultimi anni, e basate sulle rilevazioni fornite da diverse sonde in orbita intorno a Marte. I ricercatori ritengono che un tempo Jezero ospitasse un fiume, che sfociava in un lago. Il corso d’acqua avrebbe portato con sé sedimenti e minerali che nel lago avrebbero costituito la giusta ricetta per alimentare microbi, e forse altre forme di vita. Perseverance avrà il compito di cercare fossili molecolari, cioè strutture e minerali dovuti alla presenza un tempo di esseri viventi. Gli indizi potrebbero essere di diverso tipo: elementi chimici frutto di processi biologici, o molecole composte da carbonio e idrogeno, tra gli ingredienti base della vita, almeno per come la conosciamo sulla Terra.

Nei prossimi anni scopriremo probabilmente la verità, intanto c’è chi come Elon Musk, inventore di Paypal, SpaceX e Tesla , in testa alla classifica degli uomini più ricchi al mondo surclassando persino Sir Gates, guarda al futuro prossimo illustrando il sogno del Nuovo Regno Marziano. Non solo il primo viaggio, programmato entro un paio d’anni dalla sua creatura aerospaziale, SpaceX. Ma anche il progetto, ormai dettagliato e pronto per un primo battesimo ufficiale, della prossima Civiltà su Marte. Con tanto di leggi, regole, statuti, carte costituzionali. Potrebbe sembrare uno scherzo, delirio da ricchi onnipotenti, ma i fatti parlano chiaro: un mondo che nel momento in cui sta programmando in modo scientifico la sua autodistruzione (o almeno la distruzione della sua metà ‘marcia’, quella degli ultimi, dei senza mezzi e diritti), al tempo stesso si inventa e progetta la conquista di Marte e una nuova popolazione da collocare su quel pianeta. C’è chi parla di una Costituzione per Marte che potrebbe ricalcare il nostro regime legale e chi invece, come il Prof. Frans von derDunk, arruolato nella band griffata Musk, rammenta i precedenti normativi e una letteratura giurisprudenziale ad hoc. Scenari e previsioni che evocano un futuro suggestivo ma molto più concreto di quanto si possa pensare: il Vate , Elon Musk, sta investendo miliardi di dollari per realizzare il suo progetto e la conclusione, per ovvio, non potrà che appagare le aspettative.

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Il Presidente dei Circoli Insieme per il Meridione Tiziana Demma nominata dal M.I.R.E. “Ambasciatore Mondiale per le aggregazioni politiche”

Siglato accordo tra M.I.R.E. e Circoli Insieme per il Meridione  “Le Comunità italiane all’estero rappresentano un grande e importante...

Europa League. Roma, è semifinale!

La Roma è in semifinale di Europa League. Dopo 180 minuti, tra andata e ritorno, i giallorossi (per la sesta volta nella...

Giudicate Voi, domenica 18 aprile in onda la tredicesima puntata

Domenica 18 aprile in onda una nuova puntata di “Giudicate Voi.” Giudicate voi è il talk show di approfondimento...

Giovannini: “50 miliardi per trasporti e infrastrutture, metà al Sud”

Il ministro dei Trasporti e delle mobilità sostenibili Enrico Giovannini sostiene: “nell'ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza ai trasporti e alle infrastrutture...

Commenti recenti