8 Marzo 2021, lunedì
Home Italia Economia Imprese in Italia,273.000 cessazioni nel 2020

Imprese in Italia,273.000 cessazioni nel 2020

Circa 292.000 iscrizioni e 273.000 cessazioni al Registro delle imprese nel 2020, con un saldo che fa segnare un +0,32%. Sono i dati di Unioncamere/Infocamere, che sottolinea però come normalmente le cancellazioni di attività dal Registro delle imprese si concentrano nei primi tre mesi dell’anno ed è in questo periodo che si attendono le maggiori ripercussioni della crisi dovuta alla pandemia.

Unioncamere sottolinea come l’andamento demografico dell’imprenditoria italiana sia apparso, lo scorso anno, “complessivamente caratterizzato da una diffusa incertezza sull’evoluzione della pandemia” e “che la forte contrazione dei flussi di iscrizioni e cancellazioni delle imprese suggerisce dunque cautela nella quantificazione delle conseguenze del forzato rallentamento delle attività in molti settori economici”.

Maria Parente, caporedattrice de La Notte, a tal proposito sostiene che: “ La pandemia ha senza dubbio influenzato la crescita del settore imprenditoriale italiano, con le entrate in netta diminuzione e i ristori promessi dal Governo in lenta ripartizione.”

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Anne Marion ,dal petrolio al mecenatismo

a cura del direttore Luca Filipponi  Sotheby’s propone in asta a maggio opere dalla raccolta della leggendaria mecenate e collezionistaMrs....

L’ iperinflazione venezuelana: la fine del sogno chavista

a cura di Ronald Abbamonte Il lungo corso dell’epidemia, che ha caratterizzato l’ultimo anno, ha avuto l’effetto di distogliere...

Stasera, ripartirà il gioco ‘Avanti Un altro’

Stasera finalmente, su Canale 5 alle ore 18.45, dopo Pomeriggio 5, riparte il gioco tanto atteso ‘’Avanti un altro!’’, che festeggia 10...

Dottorato di ricerca come si accede?

Per frequentare un corso di dottorato di ricerca non è sufficiente, come accade per molti master o scuole di specializzazione, iscriversi e pagare una...

Commenti recenti