Dieta low Fodmap, cos’è e quali sono i cibi da evitare

La dieta low Fodmap è un regime alimentare che consiste nell’eliminazione e nella successiva reintroduzione graduale di vari alimenti contenenti “Fermentabili Oligo-, Di e Mono-Saccaridi e Polioli” ovvero una serie di carboidrati a corta quali lattosio, fruttani, fruttosio, galattani e polialcoli. L’obiettivo non è perdere peso, ma contrastare la sindrome dell’intestino irritabile, una condizione medica che interessa circa il 10% della popolazione ed è caratterizzata da fastidio o dolore addominale, associati all’alterazione della funzione intestinale e accompagnati da gonfiore, crampi e addome teso. Pur non agendo sulle cause della patologia, la dieta low Fodmap permette di evitarne il peggioramento. Seguendola, infatti, è possibile limitare l’assunzione dei carboidrati che vengono assorbiti male dall’organismo e fermentati dai batteri intestinali, provocando sintomi dolorosi nel paziente.

Written By
More from Redazione

Alemanno, ex sindaco capitolino,condannato a sei anni per corruzione

Condanna in primo grado a sei anni per l’ex sindaco di Roma Gianni...
Read More