Scuola, obiettivi: massimizzare gli spazi, non sdoppiare le classi.

E’ tempo, come in tanti Stati, anche l’Italia sta prendendo decisione  sulle riaperture delle scuole. L’obiettivo è quello di “massimizzare gli spazi” e quindi “evitare lo sdoppiamento delle classi”. E’ così Domenico Arcuri ha indetto una gara pubblica europea per acquistare tre milioni di banchi. Ma montano le polemiche per i costi: servirebbero 1,5 milioni di banchi, ognuno costerebbe 300 euro.

Subito, il Codacons si è scatenato affermando “affinché si faccia chiarezza su tutti gli aspetti dell’appalto del Miur”. Vogliono capire “se vi sia stata una regolare gara” e come viene “individuata la società che dovrà fornire i nuovi banchi. E’ necessario inoltre appurare se la spesa a carico della collettività sia congrua e proporzionata o se, al contrario, vi siano stati sperperi di fondi pubblici”.

Infatti, secondo il presidente Carlo Rienzi: “Se emergeranno irregolarità o aspetti poco chiari, non esiteremo a chiedere il blocco dell’appalto, a tutela degli interessi della collettività”.

Però, il ministro Lucia Azzolina ha spiegato che “i banchi sono singoli e al momento sono quelli che ci garantiranno maggiore distanziamento ma in futuro permetteranno l’avvicinamento, cioè di avere un’innovazione didattica che permette agli studenti di lavorare in gruppo”.

Quanti ne serviranno? “Stiamo facendo le rilevazioni, le abbiamo fatte prima con l’ufficio scolastico regionale. E adesso anche con i dirigenti scolastici. Stiamo distinguendo per la scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado”, ha sottolineato l’Azzolina.

Tags from the story
,
Written By
More from Redazione

Pasquale Vitiello, il marito di Immacolata Villani si è ammazzato

NAPOLI – Si è ammazzato Pasquale Vitiello, il marito di Immacolata Villani, uccisa lunedì...
Read More