28 Settembre 2021, martedì
Home Consulente di Strada Quali adempimenti Iva sono sospesi per il Coronavirus?

Quali adempimenti Iva sono sospesi per il Coronavirus?

Quali adempimenti Iva sono sospesi per il Coronavirus?

Tutti i soggetti con domicilio fiscale, sede legale ovvero sede operativa nel territorio dello Stato ai sensi dell’art. 62 del decreto Cura Italia possono, senza l’applicazione di sanzioni né interessi, sospendere gli adempimenti IVA con scadenza compresa tra l’8 marzo e il 31 maggio 2020 e in particolare sono sospesi:

  • la trasmissione telematica del modello IVA 2020;
  • i ravvedimenti operosi, le richieste di rimborso del credito IVA annuale e la prestazione delle garanzie connessi ai suddetti;
  • la trasmissione telematica delle istanze per il rimborso o la compensazione del credito IVA del primo trimestre
  • l’invio della comunicazione dei dati della LIPE del primo trimestre 2020.
  • l’invio dei modelli INTRASTAT come confermato dal comunicato dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli del 20 marzo 2020 e relativamente a:
  1. i mesi di febbraio, marzo e aprile 2020, in scadenza il 25 marzo 2020, il 27 aprile 2020 e il 25 maggio 2020;
  2. il primo trimestre 2020, in scadenza il 27 aprile 2020;
  • la trasmissione telematica della comunicazione dei dati delle operazioni transfrontaliere, ossia l’esterometro relative al primo trimestre 2020 e con scadenza il 30 aprile 2020.

Gli adempimenti sospesi dovranno essere effettuati entro il 30 giugno 2020, pur essendo possibile eseguire spontaneamente gli adempimenti oggetto di rinvio prima del 30 giugno 2020, sia anche dopo la scadenza ordinaria, senza incorrere in sanzioni.

Per i soggetti non residenti nel territorio italiano e in particolare i soggetti non residenti che si sono identificati ai fini IVA in Italia:

  • direttamente, ai sensi dell’art. 35-ter del D.P.R. n. 633/1972;
  • o per mezzo della nomina di un rappresentante fiscale, ai sensi dell’art. 17, comma 3, D.P.R. n. 633/1972

in via interpretativa, NON dovrebbe valere la sospensione ma bensì restare valide le date ordinarie.

Per i residenti nel territorio dello stato NON sono sospesi invece:

  • gli adempimenti relativi ai versamenti delle imposte e gli adempimenti relativi all’effettuazione delle ritenute alla fonte e delle trattenute relative all’addizionale regionale e comunale, per i quali ci sono provvedimenti ad hoc. In proposito si rinvia al seguente approfondimento: Proroga versamenti e adempimenti tributari nel Decreto Cura Italia;
  • gli adempimenti collegati alla dichiarazione precompilata (come certificazioni uniche), per i quali è in vigore quanto previsto dall’art. 1 del D.L. n. 9/2020.
Sponsorizzato

Ultime Notizie

Intervista a Rosa Miranda dotata di un’innata sensibilità artistica, tanta determinazione e tenacia

di Ionela Polinciuc Siamo oggi con Rosa Miranda, una personalità vulcanica e grintosa, è capace di “indossare” ruoli sempre...

Il precedente amministratore è responsabile dei debiti tributari della società chiusa ?

L'ex amministratore della srl non risponde dei debiti fiscali della società estinta .La Corte di cassazione ha sancito , con l'ordinanza numero...

A Napoli eseguito trapianto di cuore a bimba di 11 mesi

All'ospedale Monaldi di Napoli è stato eseguito un trapianto di cuore su una piccola paziente di 11 mesi. L'intervento è stato effettuato...

Trionfo Graus Edizioni al Menotti Festival Art Spoleto Art in the City

Nel suggestivo centro storico di Spoleto si è tenuto il Menotti Festival Art 2021, la grande kermesse che si è svolta in vari spazi...

Commenti recenti