27 Febbraio 2021, sabato
Home Viaggi & Cucina Angels of Wine come sorseggiare la storia

Angels of Wine come sorseggiare la storia

Sapete cos’è realmente una bottiglia di vino d’annata?

 

Sembra scontato ma non lo è, perchè le bottiglie d’annata sono innanzitutto delle vere e proprie opere da collezioneopere di antiquariato e solo in un secondo momento, forse, dei vini intesi come prodotto da degustare.

 

Il vino è un prodotto assolutamente naturale, soggetto ad una enorme quantità di variabili che ne influenzano il corpo con il passare del tempo ed è per questo motivo che, per quanto riguarda le bottiglie di vino d’annata con magari 30, 40, 50 anni di età, non è mai possibile garantirne la bevibilità.

 

Il vino d’annata è completamente slegato dal concetto di semplice vino al quale siamo abituati, perchè NON È UNA BEVANDA MA UN’EMOZIONE.

 

Vino d’annata può essere inteso come un emozione o un regalo unico.

 

Stappare una bottiglia di vino d’annata è un gesto molto più entusiasmante di quanto voi pensiate perché racchiude al suo interno ricordi, emozioni, sentimenti e memorie di un tempo che ormai è passato, trascorso, lontano e distante da noi, indipendentemente dal fatto che la persona in questione sia appassionata di vino o che la bottiglia sia effettivamente bevibile.

 

Anniversari, compleanni, matrimoni, occasioni speciali o qualsiasi altra situazione che richieda un regalo unico, originale e soprattutto emozionale, vino d’annata è la risposta più corretta.

 

 

Vini da collezione: quanto vale la nostra vecchia bottiglia?

 

5 cose da controllare per sapere se
la nostra vecchia bottiglia vale ancora qualcosa

  1. I collezionisti ricercano soprattutto bottiglie che possano essere ancora bevute. Non è detto che poi lo facciamo ma il valore di una vecchia bottiglia dipende anche da questo. Quindi iniziamo scartando tutte le tipologie di vini che non sono normalmente destinate a sopportare lunghi invecchiamenti. Tra le tipologie interessanti ci sono quindi Barolo, Brunello di Montalcino, Barbaresco o Amarone della Valpolicella, per restare in Italia. All’estero, e in particolare in Francia, lo stesso discorso si applica ai vini di Bordeauxo della Borgogna, oltre che a certi Champagne
  2. Se la tipologia è quella giusta, è il caso di informarsi sull’annatache, specie nel caso dei grandi vini, può avere un’influenza notevole. Ancora meglio se per qualche motivo il nostro avo ci ha lasciato un’intera collezione di queste bottiglie. Una verticale di diverse annate di un buon Brunello di Montalcino, ad esempio, rappresenta un reale valore;
  3. Se abbiamo la tipologia giusta e anche l’annata corrisponde, valutiamo il produttore. In Italia (ma anche in Francia) ci sono aziende che producono da oltre un secolo. Ma solo poche sono quelle che hanno dato vita a vini di reale valore. La marca, in questo caso, conta. E basta dare un’occhiata a Internet o alle principali guide di settore per fare subito una bella scrematura;
  4. E’ importante che l’etichetta e la capsula siano ben conservate. Qualche segno dei tempo può (e deve) esserci. Ma l’integrità dell’etichetta fa la differenza. Molti collezionisti per non rischiare proteggono le proprie bottiglie avvolgendole nella pellicola trasparente.
  5. Se la nostra preziosa bottiglia ha superato indenne tutte queste prove, purtroppo la prossima potrebbe causare una brusca battuta d’arresto per la maggior parte dei nostri sogni. E’ giunto infatti il momento di valutare lo stato di conservazione del vino che abbiamo custodito. Se, tanto per fare un esempio, abbiamo lasciato la bottiglia per anni in salotto o, peggio ancora, in cucina… Rassegnamoci: non vale più assolutamente nulla. Se invece abbiamo avuto la fortuna di disporre di una cantina come si deve e abbiamo conservato il vino sempre correttamente sdraiato, forse abbiamo ancora qualche speranza.
  6. NB: per i francesi il segreto è proprio la lunghissima conservazione difatti si denota una immensa differenza di gusto per i fortunati che hanno avuto la possibilità di aprire un pezzo di storia

Di Cesare Cilvini

Massimo Greco

 

Sponsorizzato

Ultime Notizie

Università telematica Pegaso, parte inchiesta sui vertici: ecco i nomi degli indagati

Avviata indagine sull’iter di un emendamento alla legge di Bilancio 2020 e sulla trasformazione dell’Università telematica in srl dopo un parere consultivo...

Scuole chiuse in Campania da lunedì, pugno di ferro del Governatore

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nella tradizionale diretta Facebook del venerdì, avverte che da lunedì saranno chiuse le scuole. Il...

Governo, Draghi punta al rilancio dell’ agenda transatlantica

 Il premier Mario Draghi è intervenuto in mattinata alla sessione Sicurezza e Difesa del Consiglio Ue, sottolineando l'importanza dell'autonomia strategica dell'Ue in...

Il Menotti Art Festival Spoleto piange la scomparsa della baronessa Maria Lucia Soares

La baronessa Maria Lucia Soares , artista, donna di cultura ed organizzatrice di eventi brasiliana si è spenta stamane a Milano, città...

Commenti recenti